COMUNICAZIONE: Non inviate comunicati via email (anche perchè è disattivata... momentaneamente) perchè nessuno li pubblicherà per voi. Se volete pubblicare dei contenuti su questo sito registratevi seguendo l'apposita procedura. Ognuno può pubblicare i propri contenuti ma attenzione a cosa pubblicate e come (non mettete immagini troppo grosse). Gli account che creano problemi saranno rimossi.

Vi chiediamo anche di fare attenzione a come si presenta una news. L'occhio vuole la sua parte... Aggiungete il leggi tutto.

 

Print

AREA765 IN CONCERTO A COLLEVERDE (ROMA)

Written by erica. Posted in News/Comunicati

User Rating:  / 0
Nuova tappa del tour “Altro da fare” 2014 4 ottobre – Ore 21.30 – ingresso libero Gli Area 765 continuano senza soste il loro tour 2014, che in questa estate li ha visti esibirsi in numerose tappe nel centro-sud Italia. Il prossimo sabato 4 ottobre saranno in concerto a Colleverde di Guidonia (Roma), in Piazza Colleverde, per presentare brani tratti dalla loro ultima produzione discografica, “Altro da fare”, ulteriore tappa dell’omonimo tour che lo scorso 27 settembre li ha visti esibirsi come ospiti in uno dei tanti eventi della programmazione della BiennaleMArteLive. Il nuovo disco è stato pubblicato lo scorso 22 maggio e presentato ufficialmente il 24 maggio al Circolo degli Artisti di Roma: 18 brani (tra cui due inediti, l’omonima titletrack e “L’ultimo tango”) che ripropongono in una nuova veste sonora brani divenuti dei classici nel repertorio della band laziale. Un disco che nasce soprattutto dalla voglia di regalare ai fan un nuovo modo di ascoltare e vivere i brani dandogli la possibilità di coglierne l'intimo valore a partire dal testo. In alcuni casi le canzoni sono state stravolte rispetto alla versione originale al punto da suonare come nuove, pur mantenendo lo stesso testo e la stessa linea melodica. In questo modo si è assistito ad una vera e propria riscoperta di brani che si sono svestiti del loro originario timbro folk assumendo una personalità più attuale e in linea con lo stile degli Area765. L’uscita del disco è stata anticipata dalla pubblicazione, il 14 aprile, del videoclip del primo singolo, “Altro da fare”, realizzato con un cartoon opera di Federica Latteri della Scuola Romana dei Fumetti. Biografia Gli Area765 nascono nel 2011 in seguito allo scioglimento dei Ratti della Sabina da cui prendono l’esperienza storica di un progetto musicale che dal 1996 al 2010, partendo dalla piccola provincia di Rieti, ha saputo imporsi sulla scena musicale italiana con passi misurati e regolari che si traducono in 6 album in studio e oltre 700 concerti in un tour senza soluzione di continuità sui palchi di tutta Italia, piazze gremite e locali spesso sold out. A maggio 2011 c’è stata la presentazione al pubblico del progetto Area765 con un doppio live al Jailbreak di Roma, prima tappa di "Salto Nel Vuoto", il tour 2011 (conclusosi nel dicembre dello stesso anno, durante il quale è stato riproposto il repertorio dei Ratti della Sabina rivisto in chiave rock oltre alla proposizione di alcuni brani inediti). A Maggio 2012 esce "Volume Uno", primo album della band, anticipato dal singolo "Galleggiare", il cui video viene pubblicato in esclusiva sulla Home Page del sito XL-REPUBBLICA, a cui ha fatto seguito il "Volume uno" Tour 2012. A gennaio 2013 esce “KANT vs DYLAN DOG”, secondo singolo estratto da “Volume uno”, che per la promozione del video si avvale della piattaforma Musicreleaser.it (primo gruppo in Italia ad usufruire di questa piattaforma per il marketing digitale e social). Nei live vivono una buona parte di quei brani che hanno contribuito alla storia e al successo dei Ratti della Sabina: “Chi arriva prima aspetta”, “Accorda e canta”, “Tra la Luna e la tua Schiena” e "Galleggiare” e "Kant VS Dylan Dog" primi due singoli tratti da Volume Uno. Il 22 maggio è uscito “Altro da Fare” (in esclusiva streaming su FanPage), il loro nuovo disco, questa volta unplugged, modalità già proposta e accolta con successo durante la lunga tournée 2013: il progetto, oltre a degli inediti, prevede una rivisitazione di brani provenienti da “Volume 1” e anche i maggiori successi della stagione Ratti della Sabina. Il debutto in versione unplugged è stato anticipato dall’uscita dell’omonimo singolo-videoclip, pubblicato il 14 aprile, mentre il 24 maggio c’è stato il concerto di presentazione presso il Circolo degli Artisti di Roma. Dicono di “Altro da fare” Il Fatto Quotidiano – Diletta Parlangeli «La versione unplugged dona nuova linfa, esaltando la matrice folk dei brani. Alcune derive di classico cantautorato gettano qualche ombra sulla libido musicale, ma un sapiente posizionamento degli archi rende sensuali molti brani. […] Preferite: “Sarà per questo”, “Galleggiare”. Consiglio: vederli live» Internazionale – Pier Andrea Canei «Tra la luna e la tua schiena. È una canzone semplicemente bella, questa ballata in due diverse versioni acustiche (una con tempo dimezzato e senza ukulele) di quel che resta dei Ratti della Sabina nell’album unplugged Altro da fare» Pagina99 – Saverio Caruso «Combat folk dalle terre della sabina laziale, è questo il succo della musica degli Area765 […] Canzoni a volte stravolte rispetto alla versione originale al punto da suonare come nuove, pur mantenendo la medesima scrittura e la linea melodica» La Scena – Vittorio Lannutti «Sospeso tra introspezione e aperture festaiole, questo disco rappresenta una buona occasione per lasciarsi andare a ricordi, emozioni e malinconie» Extra Music Magazine – Martina Tiberti «Ascoltando bene le dinamiche si comprende la profondità del lavoro che ha sostenuto il cambiamento acustico di ciascun pezzo. Non troverete né autoreferenzialità né facili ripetizioni: il risultato è il frutto di un’architettura sonora lavorata con cura giorno dopo giorno, di abili di lavori di manovalanza sul passato che rivelano emozioni più accese sotto la roccia di forme canzoni che sembravano cristallizzate in un passato ingombrante» Blogfoolk – Daniele Cestellini «È come se ci trovassimo in uno spazio sospeso, legato a doppio filo alle tradizioni rock e folk che hanno ispirato e caratterizzato in passato le produzioni di questi musicisti» MusicaMag – Maurizia Vaglio «gli Area765 riescono per lo più a rimanere essenzialmente sé stessi, ed a trasmettere emozioni e messaggi ricchi di sensibilità, con contenuti per lo più introspettivi. […]Fa piacere vedere ed ascoltare formazioni che ancora fanno della ricerca, della sperimentazione e del rifiuto della statica ripetizione di sé stesse una delle loro cifre comunicative» Brainstorming Magazine – Valentina Pesenti «Non posso far altro che consigliare a tutti l’ascolto di questo album, che farà sciogliere anche i caratteri più duri. E, se apprezzerete queste canzoni, suonate nella maniera più scarna possibile, andate a recuperare anche i precedenti lavori, non ve ne pentirete!» Audiofollia – Francesco Lenzi «“Altro da fare” è un eccellente lavoro,che conferma come ci sia ancora spazio dalle nostre parti per la musica d’autore e i grandi gruppi:e gli area 765 sono parte di questa scena succosa e non deludono in questa nuova veste,solo apparentemente”spoglia”» IndiePerCui «Spensierate poesie in equilibrio tra il nuovo che avanza e il passato che si trasporta con se, come fosse una montagna dalla salita non sempre facile, ma che, con l’aiuto di chi ci vuole bene, risulta più facile nella scalata, verso vette segnate da rossi orizzonti. Un disco pieno, ricco di vibrazioni sonore, quasi fosse un ritrovo in un pub dove si ascolta instancabilmente, per ore, una melodia che parla di Noi» Rock of Ages «E il tutto suona alla grande, visto che sono brani che vengono maneggiati dalla band da quasi un decennio. Si sente anche che in un ambito molto più vicino al folk delle origini gli Area765 si trovano a loro agio e sanno alla perfezione come trattare i brani. Per quanto riguarda i due inediti ( Altro Da Fare e L'Ultimo Tango ) sembrano essere il ponte ideale che collega il passato e il presente» SeeSound – Mirco Calvano «Melodia, dolcezza, carica, finezza sonora, compositiva e testuale sono questi i tratti più evidenti di questo disco che resta un prezioso punto di partenza verso una nuova direzione che, già da questi presupposti, riuscirà a conquistare i fans vecchi e nuovi» To Crash – Stefano Di Ielsi «Altro da Fare si compone di ballate di ottima fattura, che esplorano in versione acustica, profumi, immagini e sensazioni della vita di tutti i giorni. Le tracce di questo lavoro sono un omaggio alla semplicità e alla ri-scoperta dei momenti di vita quotidiana che spesso sfuggono alla nostra vista» MArte Press
Print

MARTINA MACCOLINI “Indispensabile ”il singolo d’esordio

Written by GIULIO. Posted in News/Comunicati

User Rating:  / 0
Video Ufficiale https://www.youtube.com/watch?v=Mbr8ONwWshc La dolce voce di Martina Maccolini debutta in radio con il singolo “Indispensabile”. Una nuova proposta per il panorama pop italiano. La musica si amalgama con la caratteristica voce di Martina per creare un piacevole mix e un immediato riscontro. La giovane cantante di Ravenna mette tutta se stessa e la sua passione in questo brano con umiltà e serenità iniziando un percorso difficile ma carico di tenacia e voglia di raggiungere il suo primo obbiettivo, farsi ascoltare e trasmettere al pubblico le proprie emozioni. Una nuova proposta per le radio italiane attente ai giovani talenti che, pur non avendo l’opportunità della grande visibilità offerta dei talent televisivi, accettano la sfida percorrendo la strada metro dopo metro, un passo per volta costruendo il proprio futuro con pazienza , professionalità, forza e voglia di realizzare il proprio progetto di vita . Martina Maccolini nasce a Lugo (Ravenna) il 23 dicembre 1995. Si avvicina alla musica all'età di 8 anni iscrivendosi a scuola di pianoforte proseguendo gli studi fino al 2012. Frequenta una scuola secondaria di primo grado ad indirizzo musicale rafforzando gli studi pianistici e d’orchestra. Nel 2011, all'età di 15 anni, si dedica anche agli studi canori attraverso una scuola di canto. Dal 2013 rafforza gli studi con l'insegnante Giosiana Pizzardo. Partecipa a numerosi concorsi canori, come "Una Voce Per Sanremo", "E io canto...", "Io canto e tu?", "Ri...Cantare a Riolo Terme", "Talent Academy", "The Talent", "Festival delle voci nuove di Villafranca di Forlì" e al "7° Festival della musica leggera all'Auditorium Corale Rossini di Modena" dove si classifica al primo posto. Il presente, oltre al canto e anche l'ultimo anno della scuola secondaria superiore per Tecnico dei servizi turistici con lo sguardo ad un prossimo futuro Universitario nella facoltà di Lingue e Letterature Straniere. Nel 2014 firma il suo primo contratto discografico con la Ghiro Records incide pubblica e produce il videoclip del brano "Indispensabile" firmato da Andrea Amati . Press, radio, Tv Agency DCOD Communication This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. www.dcodcommunication.it
Print

BiennaleMArteLive Presenta Giacomo Toni Il 26 settembre alle Nuove Officine Generali a Cassino

Written by erica. Posted in News/Comunicati

User Rating:  / 0
A settembre MArteLive sarà “Ovunque”, sia a Roma che nel Lazio con circa 900 artisti, tra “guest” ed emergenti delle varie discipline, e decine di addetti ai lavori nelle 16 sezioni artistiche: 40 location in 6 giorni ospiteranno circa 250 spettacoli. La BiennaleMArteLive, per venerdì 26 settembre, propone una serata all’insegna della musica d’autore italiana alle Nuove Officine Generali di Cassino (via Rapido, 11 03043 Cassino, info nuoveofficinegenerali.com): il cantautore romagnolo Giacomo Toni salirà sul palco per un concerto in trio a partire 21.30. Giacomo Toni è un “Canta-Autore”, nel vero senso della parola. I suoi testi sono ironici e pungenti, malinconici ma sinceri, di un cinismo che a volte sconfina nell’euforia, e rimandano al genio di Gaber, Iannacci, Conte, Capossela. Il suo è un jazz ricercato capace di unire ritmi blues e incursioni swing che a un primo ascolto può far pensare a Enzo Jannacci, Piero Ciampi, Paolo Conte, Vinicio Capossela. I suoi concerti offrono capolavori comici, ballate splendide e malinconiche, messi in scena da un artista a metà tra un attore di Hollywood e un vecchio contadino romagnolo. Interessanti novità, infine, anche per la prossima stagione: in autunno uscirà il Dvd live del concerto registrato la scorsa estate all’Angelo Mai Occupato di Roma (a breve partirà anche la campagna di crowfunding su martefunding.org), mentre nei primi mesi del 2015 è prevista la pubblicazione del nuovo album di Giacomo Toni, un progetto discografico che rappresenterà il séguito del suo “Musica per automabulanze” che tanto ha interessato pubblico e critica. La BiennaleMArteLive rientra tra i festival di particolare interesse per la vita culturale della Città ed è realizzato con il sostegno di Roma Capitale e Regione Lazio in collaborazione con Acea e SIAE ed è inserito nel cartellone dell'Estate Romana 2014. Giacomo Toni Giacomo Toni è il leader della ‘900 Band: Marcello Jandù Detti (trombone), Alfredo Nuti Dal Portone (chitarre), Roberto Villa (contrabbasso), Gianni Perinelli (sax) e Marco Frattini (batteria), cinque maestri con un talento da solisti e la capacità di fondersi alla perfezione con il pianoforte e del loro frontman. La band, fondata nel 2005 da Giacomo Toni, ha all'attivo tre album: "Giacomo Toni & Novecento Band" (2006), "Metropoli" (2008) e "Hotel nord est" (2010), tutti autoprodotti, in collaborazione con la libera associazione teatrale “Gli Incauti”. Diversi i premi ottenuti tra cui: vincitori del Premio singoli cantautori "Nuova Musica Italiana 2007" presieduto da Mogol; vincitori del "Riconoscimento al miglior testo Premio Augusto Daolio 2006”; finalisti al concorso nazionale “1° Maggio Tutto l’Anno”; finalisti al concorso “Risonanze Umplugged 2006” e ospiti a RADIO RAI 1 durante il programma “Demo”. Il 1° settembre 2011 Giacomo ha aperto l’attesissimo concerto di Raphael Gualazzi al Metarock di Pisa e il 23 settembre ha partecipato con successo al Supersound di Faenza. Ad ottobre 2011 intraprende un tour tributo a Paolo Conte insieme a Lorenzo Kruger, frontman dei Nobraino con il progetto “Gli Scontati” e a giugno 2012 entra ufficialmente nell'etichetta MArteLabel. Il 2 novembre 2012 vince il Festival Mondiale della Canzone Funebre. Nella primavera del 2013 è uscito il suo nuovo disco, Musica per autoambulanze, pubblicato da MArteLabel. Musica per Autoambulanze si fa beffe della figura del cantautore solitario e lascia che la nutrita band aggredisca e stravolga l’idea dell’autore. Fatto di fiammate ironiche, ballate romantiche e sferzate di cinismo, come se fosse un elogio della contraddizione, l’ultimo lavoro in studio di Giacomo mischia le carte in tavola e alterna sonorità schizofreniche e indiscrete a momenti d'intensità delicata, in un’altalena di umori musicali che allenano l’orecchio e confondono il resto. Ad ottobre vola negli Stati Uniti per una serie di date (dal 4 al 18): il 5 ottobre si è esibito all'Arts and Park Amphiteatre di Miami (Usa), dopo aver vinto l'Hit Week Music Contest 2013, le cui finali si sono tenute il 28 e 29 agosto presso il Traffic Free Festival di Torino. Il 9 ottobre è uscito il suo singolo “Come una specie di mezzo matto”. A gennaio 2014 riparte con il suo nuovo tour, una serie di date nelle migliori location musicali italiane. Il 28 maggio sarà ospite della trasmissione “L’Indi(e)anata” sulla webradio di RTL, mentre per l’autunno è prevista l’uscita del suo Dvd live registrato nel 2013 all’Angelo Mai Occupato di Roma.
Print

BiennaleMArteLive Presenta Nordic Landscape, Locusta night, Puglia Sounds contaminazioni Two Door Cinema Club, Shantel, Virginiana Miller, Nidi D’Arac, Nobraino…e tanti altri

Written by erica. Posted in News/Comunicati

User Rating:  / 0
A settembre MArteLive sarà “Ovunque”, sia a Roma che nel Lazio con circa 900 artisti, tra “guest” ed emergenti delle varie discipline, e decine di addetti ai lavori nelle 16 sezioni artistiche: 40 location in 6 giorni ospiteranno circa 250 spettacoli. La BiennaleMArteLive, per le serata di sabato 27 settembre, propone un cartellone con alcuni tra gli esponenti della migliore scena musicale nazionale ed internazionale. Alla Locanda Atlantide andrà in scena il tedesco Shantel, che arriva a Roma con la sua Bucovina Club Orkestra per promuovere l’ultimo album “Anarchy and Romance”. Prima di lui si esibiranno i Radical Gipsy. Al Circolo degli Artisti sarà protagonista la Locusta Night: i primi a salire sul palco saranno i Green Like July, che sfiorano le sonorità americane alle quali la band si sente molto vicina. A seguire la storica band dei Virginiana Miller, che racconteranno dal palco la loro storia con le note della musica che da sempre li contraddistingue. Alla Warehouse ci saranno gli stravaganti Nobraino, band indie di punta, seguiti da i College + Francois Kevorkian e dal dj-set dei Two Door Cinema Club (indie nord-irlandese). All’Init andrà in scena Puglia Sounds Contaminazioni. Protagonisti saranno i Nidi D’Arac, che nascono dal cortocircuito sperimentale e sempre sorprendente tra la pizzica e le euritmie delle avanguardie del nuovo millennio. Prima di loro si esibiranno i K-Ant Combolution, con il loro mix di sonorità reggae. Alla Pelanda Factory in programma Nordic Landscape, un focus sulle forme espressive del Nord Europa. Si tratta di proiezioni del cinema scandinavo in collaborazione con il Nordic Film Festival. Inoltre, per la sezione arte performativa, diversi spettacoli da non perdere: i Bluemotion con “Petrolio”, l’omaggio al romanzo di Pasolini, all’Angelo Mai; Luigi Morra con “Tvatt”, Carmine De Sandi con “Emolacria”, Cialì Sposato con “Winter Journey” al centro Elsa Morante; Al Monk RITMI SOTTERRANEI in “CEMENTO”. La BiennaleMArteLive rientra tra i festival di particolare interesse per la vita culturale della Città ed è realizzato con il sostegno di Roma Capitale e Regione Lazio in collaborazione con Acea e SIAE ed è inserito nel cartellone dell'Estate Romana 2014. MArte Press
Print

EDEN MUSIC RECORDS "PESCARA PALCO AI GIOVANI" - FINALE IL 9 DICEMBRE 2014

Written by Lat. Promo. Posted in News/Comunicati

User Rating:  / 0
APERTE LE ISCRIZIONI Sono aperte le iscrizioni per l' importante contest musicale, PESCARA PALCO AI GIOVANI, con il patrocinio del comune di Pescara. Già in produzione la vincitrice della scorsa edizione, Isabella Pesolillo. Un appuntamento da non perdere, dove durante questi mesi autunnali, le piazze di Pescara ospiteranno la musica dei giovani emergenti. La finalissima si svolgerà in diretta web con la presenza di molti ospiti d'eccezione. Il vincitore della finalissima avrà la possibilità di realizzare un singolo e il Videoclip dello stesso presso lo studio della Eden Music Records a Pescara, che ne gestirà anche la promozione su Radio e Tv locali, regionali e nazionali. L'iscrizione è gratuita e per info e contatti scrivere a : This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. FB ufficiale: https://www.facebook.com/pages/Pescara-Palco-ai-Giovani/618504858247574?sk=timeline FB Eden Music: https://www.facebook.com/EdenMusicRecords?fref=ts EDEN MUSIC RECORDS (PESCARA): Roberto Scesa: Amministratore Unico - Alessandro Cesqui : Manager Responsabile Contrattualistica - Alfredo Golino: Responsabile Produzioni Collaborazioni musicisti: Andrea Braido, Alfredo Golino, Andrea Innesto, Luca Colombo, Matteo Fasolino, Marco Tafulli. Collaborazione speciale: Ingegnere Audio Paolo Iafelice.
Print

KAOS il nuovo CD dei Rockets

Written by Giovanni Germanelli. Posted in News/Comunicati

User Rating:  / 0
KAOS il nuovo CD dei Rockets In radio da fine settembre il singolo "Party Queen" (feat. Muciaccia) KAOS, il nuovo CD dei Rockets, sarà pubblicato ufficialmente il 30 settembre. Distribuito dalla Warner in tutto il Mondo, l'album, contiene 12 brani ed è pubblicato da Smilax Publishing/Benvenuto Ed. Mus. Uscirà sia in versione digitale, su tutte le piattaforme tradizionali, che come CD nei negozi. In contemporanea all'uscita del disco verrà distribuito il video di 'Party Queen' (feat. Muciaccia), l'ultima delle canzoni composte e realizzate per questa tanto attesa uscita discografica. I brani strumentali saranno 3, dei quali uno estremamente Rockets ed uno più slow e new age; il titolo KAOS esprime in parte anche l'ampia varietà di generi, che in alcune track richiameranno le sonorità del passato, in altre i più moderni sound radiofonici internazionali, con sconfinamenti nel rock e nell'elettronica. Anche i nuovi brani, che negli ultimi anni erano stati presentati nei live, avranno un suono piacevolmente moderno ed internazionale... PREPARATEVI AL KAOS!!! Tracklist: 01 We Are All Around 02 World on Fire 03 Evolution 04 Through the Night 05 Party Queen (feat. Muciaccia) estratto con videoclip 06 Crying Alone 07 Faby's Back 08 Shine on Me 09 Our Rights 10 Lost in the Rhythm 11 Heaven 58 12 Number One ROCKETS: Fabrice Quagliotti Keyboards, Backing Vocals & Vocoder John Biancale Lead Vocal Rosaire Riccobono "Ross" Bass Gianluca Martino Guitar & Talk Box Eugenio Mori "UG" Drums Website: http://www.rocketsland.net
Print

Toni Verde presenta "Circus in the sky" tratto dall'album Unity

Written by Alessandra Placidi. Posted in News/Comunicati

User Rating:  / 0
Toni Verde Il guru della musica elettronica Presenta “Circus in the sky” Tratto dall’Album ”Unity” “Circus in the Sky" è il nuovo singolo di Toni Verde tratto dall’ultimo Album “Unity”. Toni Verde, compositore, musicista, arrangiatore e direttore d’orchestra, ha presentato “Unity” al pubblico, in occasione della 20° Festa Europea della Musica e in anteprima internazionale a Piazza di Spagna a Roma nel Giugno scorso, invitato dall'organizzazione che annualmente mette in scena l'evento nelle capitali d'Europa. Anche in Circus in the sky Toni riesce a mescolare quell'elettronica futurista che gli ha riconosciuto l'appellativo di guru della musica elettronica da parte della stampa internazionale", con le sue radici mediterranee mai dimenticate e affinate grazie alla lunga esperienza musicale acquisita in America. "Unity", il nuovo album nasce dalla fusione di più generi musicali e metaforicamente s'ispira all'unione dell'essere con il proprio universo per la creazione di una nuova dimensione, frutto anche di una filosofia di vita che Toni ha letteralmente inventato e seguito sia mentalmente che fisicamente, creando anche un numero considerevole di seguaci affascinati dalla sua coinvolgente personalità. Un artista e un uomo costantemente proiettato "in avanti" fino dai suoi primi esordi giovanissimo nel travolgente movimento musicale progressive come leader di vari gruppi che hanno fatto storia nei gloriosi ‘70 Lo stile apocalittico e simbolista di "Circus in the Sky" apre la trackl-list del nuovo album a cui fa seguito la dolce melodia in stile neo pop dalle tinte gotiche di "Princess of the Desert", la pregnante struttura ritmica di "Planet of the White Rabbit", mentre i suoni glaciali di "Dreaming" trasportano l'ascoltatore in una dimensione onirica, di spazi simbolici e sconfinati. Descrivere le atmosfere di una creazione musicale é sempre un compito arduo specialmente quando la parola non trova termini paragonabili alle emozioni dell'ascolto, come In Circus in the sky dove si aggiunge anche una straordinaria sensazione visiva, tramite il video realizzato proprio sulla scalinata di Piazza di Spagna, in occasione del concerto per la Festa Europea della Musica, con coreografie aeree mirabilmente interpretate da ballerini impegnati al limite della pura acrobazia, un vero e proprio "Circo nel cielo" L'album, masterizzato da Greg Calbi allo "Sterling Sound" di New York, è prodotto da Giorgia Scanzani su etichetta “Crescendo Recordings”, mentre l'artwork é firmato da Daniela Fusco. Toni Verde torna sul mercato discografico dopo il successo riscosso lo scorso anno con "The World to Come", l'album di musica classica, che ha registrato una permanenza di oltre 16 settimane ai primi post della Classic Chart di iTunes in Italia e nella Top 10 in Usa e UK.
Print

Self-L'indie del bel paese

Written by Lu_free. Posted in News/Comunicati

User Rating:  / 2
"5 perfetti sconosciuti che danno voce insieme al giovane produttore Matteo De Napoli a 2 Singoli di puro indie-pop" Queste 2 tracce sembrano prodotte e registraste nei famosi Abbey Road talmente incarnano l'anima inglese. Il loro suono è così grezzo e ignorante ma allo stesso tempo accattivante partendo dai bassi distorti, alle chitarre acustiche miscelate alle chitarre elettriche ,messe li in maniera sfrontata da colpirti come un pugno allo stomaco. Le voci in questi due brani sono veramente musicali,il sovrapporsi,rincorrersi e fondersi insieme rendono tutto maledettamente FIGO!!! Peccato siano solo 2 tracce,peccato finiscano subito, ma credo e spero che a breve uscirà un bel album di almeno altre 6-7 tracce così da godermi per bene questi 5 emeriti sconosciuti chiamati SELF. Un progetto che ha un anima un identità ma una vera peculiarità essere VERI. Per ascoltarli andate su reverbnation ecco il link: http://www.reverbnation.com/selfband
Print

BOMBER "Heavy Blues Tools" il blues diventa heavy!!

Written by alessandro. Posted in News/Comunicati

User Rating:  / 1
11 Brani inediti, tra i quali i 3 estratti principali (The liar & the Wiz - Rain Again - Tobacco City), plus una Bonus-Track in acustico del brano “Never Again Without”, decisamente ispirati all’Hard Rock di matrice “70's” di grandi pilastri sonori come Led Zeppelin, Lynyrd Skynyrd e AC/DC, affondando le radici nel mud del Blues delle origini, delle “work songs”, di Muddy Waters, del Mississippi, di Willie Dixon, Howlin Wolf e delle corde arrugginite che fanno parlare il cuore. Da una recensione di un ascoltatore di Nashville, TN – U.S.A., la probabile collocazione musicale più appropriata è “Bluesy Maiden”, parodiando i monumentali Iron ! “....nella nostra band suoniamo Blues, solo che lo facciamo un po’ più forte: noi lo chiamiamo Heavy Blues e noi siamo gli “attrezzi pesanti del blues”, the Tools... !” www.heavybluestools.com www.pa74music.it
Print

BiennaleMArteLive Presenta “Lollipop Party ‘50”

Written by erica. Posted in News/Comunicati

User Rating:  / 0
Serata rock’n’roll con diversi artisti ospiti 26 settembre – Locanda atlantide – Ore 21.30 INGRESSO 7 € A settembre MArteLive sarà “Ovunque”, sia a Roma che nel Lazio con circa 900 artisti, tra “guest” ed emergenti delle varie discipline, e decine di addetti ai lavori nelle sue 16 sezioni artistiche. 40 location in 6 giorni ospiteranno circa 250 spettacoli e tra gli eventi principali anche il Lollipop Party ’50, venerdì 26 settembre alla Locanda Atlantide. Il party anni '50 più travolgente e colorato, dopo aver infuocato tutta le penisola, sbarca finalmente a Roma, nella splendida location de la Locanda Atlantide per uno strepitoso ballo di fine estate! Venerdì 26 settembre potrete immergervi nella caldissima notte negli anni '50, tra la musica, la moda e lo stile di quegli anni ruggenti: sarà una serata all'insegna del colore, della musica e dello stile anni '50, con tutti gli ingredienti che rendono l’evento unico nel suo genere! Concerto, DJ set, spettacolo di ballo swing, burlesque, vestiti 50s gratuiti, trucco e parrucco pin up e zucchero filato gratuito a volontà'! PROGRAMMA: Dalle 21.30 - 50s TOTAL LOOK: LE LALINA' , VESTITI VINTAGE GRATUITI, FREE MAKEUP & HAIR STYLING D'EPOCA: LE LALINA' sono Miss Lina Powder e Alessia Bee L'ALì, due professioniste del mondo e dello stile vintage. Hai finito la brilliantina o dimenticato il rossetto? Non sai cosa mettere per l'occasione? Per tutta la serata LE LALINA' saranno le consulenti di bellezza e di stile per tutti gli ospiti del party. Alle ore 22.00 - WORKSHOP DI BALLO SWING E BOOGIE e 50s DANCE SHOW con SWINGUYS: show caratterizzato da simpatia, allegria, evoluzioni ed energia. Uno stile che mixa l’eleganza della salsa e la grinta esplosiva dello swing: la Salsa Swing, le cui caratteristiche fondamentali sono figure semi-acrobatiche in velocità, la grinta nell’esecuzione e l’interpretazione musicale. Si sono esibiti, oltre all’Europa, a Puerto Rico, New York, Los Angeles, Las Vegas, Tokio, San Francisco, Honk Kong, Pechino, Bangalore, Colombia, Acapulco, Montreal e vengono richiesti in tutta Italia sia per stages che per shows. Alle ore 23.00 – I Vazza Nikki in concerto: atmosfere 50s e rockabilly vi trascineranno in pista! Nati nel 2009 come progetto rock’n’roll/rockabilly di matrice americana anni ’50, i VazzaNikki non tardano a trovare la loro identità musicale e artistica e presto iniziano a proporre spettacoli live di non sole cover ma soprattutto di brani originali in italiano ove emerge lo spirito caustico, ironico e talvolta nonsense della band. Uno show di rock’n’roll a 360 gradi, influenze swing, rockabilly, e surf in ogni dove e soprattutto improvvisazione sul palco ed interazione col pubblico che rendono i concerti del quintetto romano differenti ad ogni live. Col tempo i VazzaNikki, cominciano a vantare di un seguito sempre più grande, tanto da essere scelti, nella primavera del 2011, a partecipare alla fiction di Rai Uno “Tutti Pazzi Per Amore 3” con Emilio Solfrizi, Ricky Memphis e Martina Stella. Nell’estate dello stesso anno suonano al Teatro Valle Occupato dopo l’esisbizione di Giorgio Canali e Angela Baraldi. Ad Ottobre vengono chiamati a suonare in diretta su Sky durante la V giornata nazionale degli sporti paralimpici, per la stessa occasione suonano assieme ad Alexia, stravolgendo e riarrangiando in chiave western due loro brani storici. Invece a giugno 2012 vengono assoldati in qualità di musicisti figuranti nella fiction su Domenico Modugno interpretata da Beppe Fiorello. Il loro primo lavoro è: FINTAGE, un disco che va assolutamente ascoltato ! Alle ore 00.15 - Burlesque Show, di Dixie Ramone Alle ore 00.20 - BebopaLuca Dj Set: vi fara' sciogliere le giunture e ancheggiare con il suo irresistibile GROOVE per tutto il resto della notte! Per tutta la serata zucchero filato a volontà e gratuito per tutti i partecipanti. La BiennaleMArteLive rientra tra i festival di particolare interesse per la vita culturale della Città ed è realizzato con il sostegno di Roma Capitale e Regione Lazio in collaborazione con Acea e SIAE ed è inserito nel cartellone dell'Estate Romana 2014. Ingresso: 7 euro Per info: Ilaria 340 8577123 MArte Press
Print

BiennaleMArteLive con Gang of four (UK), Zen Circus (ITA), Kutso (ITA) e artisti in concorso.

Written by Irene. Posted in News/Comunicati

User Rating:  / 0
A settembre MArteLive sarà “Ovunque”, sia a Roma che nel Lazio con circa 900 artisti, tra “guest” ed emergentidelle varie discipline, nelle sue 16 sezioni. La città di Roma sarà il centro nevralgico della manifestazione con gli eventi principali ma in un dialogo forte e fruttuoso con diverse organizzazioni e associazioni che a livello regionale sono impegnati in altri eventi in contemporanea, arricchendo così l’offerta culturale e artistica della regione.Il Lazio, infatti, sarà protagonista con una serie di spettacoli tra il 26 e il 28 settembre in oltre 10 comuni. L’apertura ufficiale è prevista per martedì 23 settembre, dove, sul MAIN STAGE del Campo Boario si esibiranno guest nazionali ed internazionali come Gang Of Four (UK), Zen Circus (ITA), Kutso (ITA) e gli artisti in concorso. La BiennaleMArteLive rientra, inoltre, tra i festival di particolare interesse per la vita culturale della Capitale edè realizzato con il sostegno di Roma Capitale e dellaRegione Lazio, in collaborazione con Acea e SIAE, è inserito nel cartellone dell'Estate Romana 2014 e si candida ad essere un evento di grande rilevanza in Italia, che alla sua edizione “zero” porta la città di Roma, e anche il Lazio, ad ospitare un festival urbano ai livelli dei grandi festival europei. PROGRAMMA: 23 settembre - Gang Of Four + Zen Circus + Kutso In concorso MUSICA: Venus in Furs, Rebel Bricks, Odiens, Rubbish Factory, Sixth Minor, Dissidio PITTURA: Astrid Sarrocco, Ebe Petronio, Beetroot, Francesca Biundo, Manuela Mercuri, Luana Lentini, Davide Rotella, Luca Grechi TEATRO: Macroritmi, Emilio Barone, Daniele Parisi DANZA: Lost movement, Bellanda, Arianna Ilardi CIRCO: Silvio Gioia Marzia Ghezzo, Andrea Corridoni, Adoliere, Ilaria Fonte CINEMA: “NON E’ SUCCESSO NIENTE” di Chantal Toesca, "SENZARIA (Airless) " di Massimo Loi & Gianluca Mangiasciutti, "Dreaming ApeCar" di Dario Samuele Leone, "Try and see" di Giacomo Pecci, "L'impresa " di Davide Labanti VIDEOCLIP: Francesco Lettieri con il video QWERTY dei K-Conjong, Roberto Zazzara con il video Best Kept Secret di Amp Rive, Ruggero Pini con il video Nothing to me dei Godblesscomputers, Mario Parruccini con il video Love dei Sistiana, Lucio Laugelli con il video Teenage Calling dei Femme Fatale, Giuseppe Pezzulla con il video Per te...Pizzica Pizzica di Mascarimirì MODA: Giulia Loi, Valentina Bonucci ARTIGIANATO: Gerla Handmade, Michela Mok DJ: Dj Saint Dog, DJ Tilly, DJ Tony De Lestat VJ: Miaghi, Elyo, Videoblink GRAFICA: ANA TRPCHEVSKA, Pietro Barone WRITERS/STREET ART: Studio Polpo, Ironmould Biografie: GANG OF FOUR Band storica e seminale per il movimento post punk, gli inglesi Gang Of Four - autori dell'album capolavoro "Entertainment" (1979) - coniarono un nuovo suono angolare che rileggeva il funk attraverso la carica sovversiva del punk. La loro musica ha influenzato schiere di musicisti , tra cui Franz Ferdinand, Bloc Party, The Rapture e LCD Sound System. ZEN CIRCUS Il Circo Zen, da Pisa. Otto album ed un Ep all’attivo, quasi diciott'anni di onorata carriera e più di mille concerti. Hanno riportato lo spirito padre del folk e del punk al moderno cantautorato con Andate Tutti Affanculo (2009) un successo -vero- di pubblico e critica che li ha consacrati dopo anni di duro lavoro. Questa attitudine è stata premiata nel tempo da un pubblico affezionato, sempre più transgenerazionale ed in esponenziale crescita: il terzo disco completamente in Italiano infatti, Canzoni contro la natura (2014) debutta in top ten nella classifica Fimi/Gfk ed al primo posto su quella di Itunes. Un altro tassello di una storia che non accenna a fermarsi e riparte per un’altro never ending tour. KUTSO I KuTso uniscono scherzo e provocazione ad un linguaggio musicale gioiosamente frenetico. La loro musica solare e irriverente è il tappeto sonoro di testi segnati da forti dosi di simpatico disfattismo e smielato sarcasmo. I concerti, veri e propri mix esplosivi di nonsense, disperazione, movimenti inconsulti, invettive e travestimenti estemporanei trasportano il pubblico in un’atmosfera surreale e sgangherata.