COMUNICAZIONE: Non inviate comunicati via email (anche perchè è disattivata... momentaneamente) perchè nessuno li pubblicherà per voi. Se volete pubblicare dei contenuti su questo sito registratevi seguendo l'apposita procedura. Ognuno può pubblicare i propri contenuti ma attenzione a cosa pubblicate e come (non mettete immagini troppo grosse). Gli account che creano problemi saranno rimossi.

Vi chiediamo anche di fare attenzione a come si presenta una news. L'occhio vuole la sua parte... Aggiungete il leggi tutto.

 

Print

Moustache Prawn in concerto a Taranto

Written by erica. Posted in News/Comunicati

User Rating:  / 0
Il trio rock pugliese protagonista del Friday in Rock 24 ottobre – Il Pineta Pub – ore 22:30 Tornano nuovamente in modalità live i Moustache Prawn, dopo un’estate che li ha visti protagonisti dei maggiori appuntamenti capitolini, da Villa Ada al MArteLabel New Entry, fino all’appuntamento di fine settembre all’interno della programmazione della BiennaleMArteLive. Il trio rock pugliese sarà in concerto il prossimo venerdì 24 ottobre per il Friday in Rock presso Il Pineta Pub di Taranto (Via Mediterraneo, 111/A – infoline 339 9515164), con inizio alle ore 22:30, evento al quale seguirà il Psychocandy dj set. La band è da poco entrata ufficialmente nel roster MArteLabel (l’etichetta che ha prodotto artisti come Nobraino, Management del Dolore Post-Operatorio, Dellera e tanti altri), ricevendo il premio “Band Rivelazione MArteLive”, premio speciale assegnato ad una o più band nel corso dell’anno tra gli artisti partecipanti al contest UnPalcoperTutti - MArteLive indipendentemente dal posizionamento in classifica e che dà la possibilità di entrare direttamente nel roster di MArteLabel. I Moustache Prawn hanno esordito nel 2012 con l’album Biscuits (Piccola Bottega Popolare/Audioglobe/The Orchard) e adesso hanno in programma la pubblicazione del nuovo album in uscita in autunno per Piccola Bottega Popolare e MArteLabel. Si tratterà di un concept album di matrice rock basato sul racconto di fantasia SKRATZ’ ISLAND, scritto dal cantante, ambientato nel 1889 su due isole vicino l'Antartico, con colpi di scena, imprevisti e personaggi curiosi. L’album è stato realizzato anche attraverso il sostegno di una campagna di crowfunding su Musicraiser, ricevendo il contributo di oltre 160 raiser. Moustache Prawn Un’impronta decisamente rock, un suono british e un approccio assolutamente originale. Con radici stilistiche nel brit-pop con sfumature new wave ed un tocco di blues e psichedelia e la band s’inserisce nel ben più vasto mondo della musica Indie Rock I Moustache Prawn nascono nel 2008. Hanno vinto l’Italia Wave Puglia 2011. Nello stesso anno Rockit segnala la band tra le 13 band rivelazione dell’anno. I Moustache hanno partecipato a numerosi festival in Puglia e, a livello extra-regionale, si sono esibiti in club come il Circolo degli Artisti di Roma, l'Espace Populaire di Aosta, il Patchanka di Chieri (TO), il Club56 di Milano, le Lavanderie Ramone di Torino. Hanno condiviso il palco con artisti come Hugo Race, Diaframma, La Fame di Camilla, Bud Spencer Blues Explosion, Zen Circus, Camillorè, A Toys Orchestra. Nel 2013 sono arrivati tra i 48 semifinalisti dell'1'MFestival per suonare sul palco del Concertone del Primo Maggio a Roma. Si sono esibiti nel club White Trash di Berlino, al Reeperbahn Festival 2012 di Amburgo, al Medimex 2012 di Bari, al club Hoxton Square di Londra durante Puglia Sounds in London 2013, al club Mello Mello di Liverpool per Liverpool Sound City 2014. A giugno 2014 la band vince il Premio Rivelazione MArteLive 2013, grande festival multidisciplinare italiano. Successivamente comincia la collaborazione sul Booking e sull’Album con MArteLabel , etichetta indipendente che ha già prodotto band come Nobraino e Management del Dolore Post Operatorio. Adesso i Moustache Prawn stanno lavorando al loro prossimo disco, un concept album che sarà pubblicato alla fine del 2014 da Piccola Bottega Popolare e MArteLabel. BISCUITS (2012 - Piccola Bottega Popolare/Audioglobe) Esordio alternative brit-pop dei giovanissimi pugliesi Moustache Prawn, promosso con il sostegno di Puglia Sounds, registrato e missato da Maurizio Sacquegno e il cui artwork è stato curato da Eleonora 'Eta' Liparoti. L’album è distribuito in digitale da Audioglobe/The Orchard e l’ufficio stampa nazionale è curato dalla Prom-O-Rama di Alessandro Favilli. L'album è stato molto apprezzato dalla stampa nazionale, ha ricevuto ottime recensioni da Rumore, Rockerilla, Repubblica XL, SentireAscoltare, Rockit, Clap Bands, Mag Music, Shiver, Let Love Grow, Rockshock, Alias, Loudvision, Indie-Eye e altri. Alcuni brani sono stati inseriti nella programmazione di Radio Città Futura (RM), Radio Città Fujiko (BO), Radio Capodistria (TS), Radio Base (VE), Radio Popolare (RM), Radio Popolare (VR), Radio Onda d'Urto (BS), Radio Libera Bisignano (CS), Radio Wave (AR), Radio Città Benevento, Poli-Radio (MI) e anche numerose emittenti pugliesi hanno messo brani in rotazione e ospitato la band. Il brano "Crucus" è stato inserito in playlist da Radio 2 Rai durante il programma 'Musical Box'. Lo stesso brano è stato inserito da Rockit nella Compilation n. 34 e tra "Le canzoni più belle dell'anno". Il brano "Aeroplane" è stato inserito nella Compilation di Rockit "Tutta Roba Pugliese Vol. 2". Lo stesso brano è stato inserito nella Compilation "Puglia Sounds Pop". Leo Ostuni: chitarra elettrica e voce Ronny Gigante: basso elettrico, voce Giancarlo Latartara: batteria, cori SITO WEB www.moustacheprawn.com FACEBOOK www.facebook.com/MoustachePrawn MYSPACE www.myspace.com/MoustachePrawn YOUTUBE www.youtube.com/user/MoustachePrawn TWITTER www.twitter.com/MoustachePrawn SOUNDCLOUD www.soundcloud.com/MoustachePrawn VIDEOCLIP UFFICIALI Never Think So Long http://youtu.be/NNW55ED9k30 Pullover http://youtu.be/StYfDa4B5jU Aeroplane http://youtu.be/LqYmR8fgcNA Crucus http://youtu.be/YORVelOf6Y4 MArte Press
Print

La compagnia Bellanda tra i vincitori della BiennaleMArteLive

Written by erica. Posted in News/Comunicati

User Rating:  / 0
Nella sezione danza si distinguono i ballerini friulani nella 14a edizione di MArteLive, per la prima volta Biennale. La Biennale MArteLive ha colorato Roma e altre città del Lazio dal 23 al 28 settembre ospitando un evento con oltre 900 artisti e centinaia di spettacoli tra concerti, performance di teatro, danza e circo contemporaneo, mostre di pittura, fotografia, fumetto, illustrazione, proiezioni, installazioni, reading, street-art, video-mapping. Centro nevralgico della manifestazione sono state le finali nazionali del contest MArteLive: centinaia di artisti seleziona in tutta Italia tra oltre 2000 iscrizioni. Ogni sezione ha il suo vincitore. Per la danza vince la friulana Compagnia Bellanda, che nasce dall'unione di tre breakers che hanno deciso di intraprendere nuove forme di espressione e comunicazione attraverso la danza. Giovanni Leonarduzzi, danzatore di break dance è coreografo di HipHopConnectionKings, una delle squadre più innovative ed originali della scena Hip Hop contemporane a livello mondiale. Nel 2012 fonda il gruppo Bellanda con il quale realizza la coreografia "Nè di più nè di meno" con cui ha conquistato il primo premio per la migliore coreografia a Cortoindanza e a Milano danza Expo. Selezionato alla Vetrina Anticorpi di Ravenna con i progetti "Sevenstanzes" e "Gavasma". L’intensità artistica dei finalisti del concorso è stata la linfa della sei giorni MArteLive, sei giorni di grande impegno e di grandissime emozioni. Info su: www.martelive.it | www.labiennale.eu | www.marteawards.it MArtePress
Print

Il disco d’esordio dei Marmaja, "In tel vento sonà"

Written by Giovanni Germanelli. Posted in News/Comunicati

User Rating:  / 0
MARMAJA Album “In tel vento sonà” Il disco d’esordio dei Marmaja, "In tel vento sonà" (1999), è di fatto l’antologia di un repertorio maturato in cinque anni di attività per un gruppo in cui si sono alternati diversi musicisti. Con questa nuova formazione (destinata a diventare quella “storica”) i Marmaja iniziano il loro percorso discografico ufficiale codificando il loro personale sound a cavallo tra il progressive ed il folk rock. Numerosi gli amici che collaborano a questa realizzazione che, se pur totalmente autoprodotta con pochi mezzi, restituisce il suono d’epoca della band costellato da numerosissime sonorità etno folk, uscito nel giugno 1999, venne distribuito da Edel con una tiratura di mille copie, il disco andò in breve tempo esaurito, divenendo così un ricercato oggetto del desiderio per gli appassionati. Due brani di questo disco, “Giù dal ponte” e “Perla di maggio”, finirono relativamente in due compilation di respiro nazionale - “Combat” (Vitaminic 2001) e “Yatra” (Mani Tese 2002) – portando i Marmaja all’attenzione un pubblico più ampio. Videoclip: MARMAJA "Battipalo" - http://youtu.be/xPxL10MgssA Facebook: https://www.facebook.com/marmaja sito: http://www.marmaja.net/ I Marmaja nel 1999: Maurizio Zannato – voce Elia Mantovani – chitarra Cristiano Vincetti – basso Guido Frezzato – fiati e percussioni Mirco Drago – mandola e ghironda Walter Sigolo – fisarmonica Antonio Carrara - batteria Artista: MARMAJA Album: “IN TEL VENTO SONA'” Uscita Originale: giugno 1999 Pubblicazione aggiornata su Etichetta LATLANTIDE (P) 2014 Edizioni Musicali di © LATLANTIDE PROMOTIONS Genere: Folk rock - Rock Songwriter Catalogo: LAT 184 Data di Uscita: 30 settembre 2014 Tracking List Album "In tel vento sonà" MARMAJA: 1. Giù dal ponte (Frezzato Guido - Zannato Maurizio) 2. Migranti (Frezzato Guido - Zannato Maurizio) 3. Per tutti quei sorrisi (Drago Mirco - Zannato Maurizio) 4. Battipalo (Drago Mirco - Zannato Maurizio) 5. Ciara gonaja (Frezzato Guido - Zannato Maurizio) 6. Perla di maggio (Drago Mirco - Zannato Maurizio) 7. Carovana (Drago Mirco - Zannato Maurizio) 8. Terra e fantasia (Drago Mirco - Zannato Maurizio) 9. Il bandito (Frezzato Guido - Zannato Maurizio) 10. La sposa (tradizionale - testo di Zannato Maurizio) 11. Quello che non ho (Drago Mirco - Zannato Maurizio) comunicato by Latlantide Promotions www.latlantide.it This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. Tel. 035881238 Cell. 3472795614 Giovanni Germanelli www.germanelli.com
Print

Irene Silvestri è tra i vincitori della BiennaleMArteLive

Written by erica. Posted in News/Comunicati

User Rating:  / 0
La stilista toscana vince la 14a edizione di MArteLive, per la prima volta Biennale, nella sezione moda. La Biennale MArteLive ha colorato Roma e altre città del Lazio dal 23 al 28 settembre ospitando un evento con oltre 900 artisti e centinaia di spettacoli tra concerti, performance di teatro, danza e circo contemporaneo, mostre di pittura, fotografia, fumetto, illustrazione, proiezioni, installazioni, reading, street-art, video-mapping. Centro nevralgico della manifestazione sono state le finali nazionali del contest MArteLive: centinaia di artisti seleziona in tutta Italia tra oltre 2000 iscrizioni. Ogni sezione ha il suo vincitore. La stilista che vince la sezione moda è la toscana Irene Silvestri designer indipendente fondatrice del marchio di outerwear sperimentale White Mouths presentato a Milano presso la Galleria/Spazio O', nel Giugno 2013. Presenta abiti costituiti da una serie di capi modulari e scomponibili. L’intensità artistica dei finalisti del concorso è stata la linfa della sei giorni MArteLive, sei giorni di grande impegno e di grandissime emozioni. Info su: www.martelive.it | www.labiennale.eu | www.marteawards.it MArtePress
Print

Daniele Sciolla e Mauro Talamonti i vincitori della BiennaleMArteLive

Written by erica. Posted in News/Comunicati

User Rating:  / 0
Nella sezione musica e videoclip vincono due piemontesi nella 14a edizione di MArteLive, per la prima volta Biennale. La Biennale MArteLive ha colorato Roma e altre città del Lazio dal 23 al 28 settembre ospitando un evento con oltre 900 artisti e centinaia di spettacoli tra concerti, performance di teatro, danza e circo contemporaneo, mostre di pittura, fotografia, fumetto, illustrazione, proiezioni, installazioni, reading, street-art, video-mapping. Centro nevralgico della manifestazione sono state le finali nazionali del contest MArteLive: centinaia di artisti seleziona in tutta Italia tra oltre 2000 iscrizioni. Ogni sezione ha il suo vincitore. Il vincitore di musica, già annunciato su Repubblica.it, è il cuneese Daniele Sciolla con il suo sound di impronta elettronica; anche la sezione videoclip premia un piemontese ed è Mauro Talamonti con il suo video “Millecolori”, già finalista al PIVI. Daniele Sciolla dopo aver studiato al conservatorio “G. Ghedini”, il centro jazz di Torino e aver appreso le nozioni base di linguaggio di programmazione e fisica acustica al dipartimento di Matematica dell’ Università di Torino ha creato la sua arte dal forte tocco personale aprendosi alla musica elettronica. Nell’ aprile 2012 ha pubblicato il suo album di debutto “Sinthesi” con l’ etichetta indipendente Quantum Bit. Mauro Talamonti attualmente vive e lavora a Torino dove ha fondato CAPICOIA , un'agenzia di comunicazione visiva . Spesso in giro tra Londra e Budapest impegnato in reportage, ha conseguito diversi premi con cortometraggi , vdeoclip e fotoreportage; inoltre insegna all'Università di Siena e Big Rock Academy . L’intensità artistica dei finalisti del concorso è stata la linfa della sei giorni MArteLive, sei giorni di grande impegno e di grandissime emozioni. Info su: www.martelive.it | www.labiennale.eu | www.marteawards.it MArtePress
Print

Alessandro Ribaldo tra i vincitori della BiennaleMArteLive

Written by erica. Posted in News/Comunicati

User Rating:  / 0
Il grafico siciliano vince la 14a edizione di MArteLive, per la prima volta Biennale. La Biennale MArteLive ha colorato Roma e altre città del Lazio dal 23 al 28 settembre ospitando un evento con oltre 900 artisti e centinaia di spettacoli tra concerti, performance di teatro, danza e circo contemporaneo, mostre di pittura, fotografia, fumetto, illustrazione, proiezioni, installazioni, reading, street-art, video-mapping. Centro nevralgico della manifestazione sono state le finali nazionali del contest MArteLive: centinaia di artisti seleziona in tutta Italia tra oltre 2000 iscrizioni. Anche la Sicilia ha il suo vincitore con il grafico Alessandro Ribaldo e le sue opere. Nato a Ragusa il 22 Marzo 1988, dopo il diploma in Grafica Pubblicitaria, si trasferisce a Roma, dove attualmente vive e lavora come graphic designer freelance. L’intensità artistica dei finalisti del concorso è stata la linfa della sei giorni MArteLive, sei giorni di grande impegno e di grandissime emozioni. Info su: www.martelive.it | www.labiennale.eu | www.marteawards.it MArtePress
Print

Nuovo singolo "I MORTI" dal 16 Ottobre in radio e nei digital store e dal 17 ottobre in tour

Written by Alessandra Placidi. Posted in News/Comunicati

User Rating:  / 0
Blastema nuovo singolo “I MORTI” Disponibile dal 16 Ottobre in radio e nei digital store Primo estratto dal nuovo album in uscita a primavera 2015 Da giovedì 16 ottobre sarà in rotazione radiofonica e disponibile in digital download “I MORTI” il nuovo singolo della band romagnola Blastema che anticipa l’uscita del prossimo album prevista per la prossima primavera. I MORTI è un brano che nasce dai tanti e differenti ascolti elaborati in questi anni dalla band romagnola, che continua idealmente il lavoro iniziato in termini di sintesi stilistica, nel precedente “Lo stato in cui sono stato”. Ma I MORTI è anche qualcosa di più: è il passaggio ad una nuova stagione, è la luce che annuncia l'arrivo del dopo sul limitare del prima. Il singolo esce accompagnato da un nuovo videoclip realizzato da Eloise Nania e Francesco Tesei e che Matteo Casadei introduce così: “Girare questo video è stato piuttosto semplice: niente indicazioni, niente canovacci, niente sovrastrutture significative, solo noi, il brano e l'interpretazione spontanea dettata dall'ascolto. Volevamo ritrovarci al di là del ruolo, al di là dell'interpretazione, oltre la rappresentazione: volevamo semplicemente essere i vivi.” Dopo quasi un anno di stop riparte anche l'attività live dei Blastema che li vedrà impegnati, da ottobre a dicembre ad esibirsi sui palchi dei club italiani nel nuovo tour de “I MORTI”, isole comprese. Queste le prime date confermate: I MORTI TOUR: 17/10 CESENA - VIDIA 13/11 CHIETI - STANMTISCH 15/11 CARPI - KALINKA 21/11 ROMA - PIU39 22/11 MESAGNE (BR) - SALENTO FAN PARK 28/11 SARZANA (SP) - SWAMP 29/11 QUARTUCCIO (CA) - CUEVA 04/12 ASTI - DIAVOLO ROSSO 13/12 REGGIO CALABRIA - RANDOM 21/12 SAVONA – RAINDOGS I Blastema sono: Matteo Casadei (Voce) Alberto Nanni (chitarra) Michele Gavelli (tastiere) Luca Marchi (basso) Maicol Morgotti (Batteria) CONTATTI: http://www.blastema.it/
 https://www.facebook.com/blastema2
 https://twitter.com/Blastema
 https://www.youtube.com/user/Blastema

Print

Andrea Casamento “Distanti”

Written by GIULIO. Posted in News/Comunicati

User Rating:  / 0
Succede a volte che un autore che ha scritto brani per artisti importanti. Personaggio televisivo al fianco di Antonella Clerici. Compositore e arrangiatore delle musiche di alcuni dei più seguiti programmi televisivi (La Prova Del Cuoco, Domenica In, Miss Italia etc) decida di mettersi in gioco in prima persona. E’ quello che è capitato ad Andrea Casamento, autore di successo il quale, con il singolo “Distanti”, debutta come interprete. Un singolo intenso, pieno di pathos, maturo e ricco dal punto di vista musicale. Un brano pop-rock col tiro giusto fatto apposta per entrare nelle programmazioni musicali, come spesso gli “addetti ai lavori” usano dire ma, questa volta, con grande convinzione. “Distanti” sarà nei principali digital stores sempre dal 10 ottobre e precede l’uscita di un album di inediti intitolato “Dire, Fare Cantare”. Andrea Casamento – note biografiche Andrea Casamento, Torinese, inizia giovanissimo lo studio del pianoforte. Lasciati gli studi classici, si lascia attrarre dal mondo del pop e della produzione musicale. Le alchimie di suoni sono decisamente il suo mondo e già nel ’95 inizia le prime collaborazioni con la RAI. Da questo momento Andrea, sarà uno degli autori e compositori più richiesti e tutt’ora è un punto fermo di trasmissioni di punta quali “La Prova Del Cuoco” nel quale è un vero e proprio punto di rifermento per Antonella Clerici. Elencare le sue numerosissime collaborazioni televisive in RAI sarebbe quasi impossibile. Citeremo “Domenica In”, Miss Italia, Disney Club e molti altri. E’ importante invece ricordare che Andrea è stato autore per personaggi come Marco Carta, per il suo primo album che ha raggiunto il disco di platino. Mentre invece come talent scout ha scoperto e lanciato Levante, cantautrice emergente molto amata da pubblico e critica. Insomma un artista a “tutto tondo”, usando una definizione piuttosto diffusa ma, in questo caso, assolutamente appropriata. Press, radio, Tv Agency DCOD Communication This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. www.dcodcommunication.it
Print

Comunicato stampa: Giuseppe Capuana "Il sangue di Giuda" in radio e in digital download dal 17 ottobre

Written by Placidi. Posted in News/Comunicati

User Rating:  / 0
Sarà in radio dal 17 ottobre “Il Sangue di Giuda” il primo estratto dall'album “Il Sangue di Giuda” di Giuseppe Capuana la cui uscita è prevista per il 7 Novembre Sensibilità artistica ed esperienza si mescolano in un ottimo connubio musicale e il risultato di questa collaborazione sfocia proprio in "Il Sangue di Giuda", nel quale parole e musica si fondono in una danza di stili e suoni diversi tra loro, ma nello stesso tempo uniti dall'identico amore per il genere cantautoriale. Link al video Giuseppe Capuna, artista eclettico di origini siciliane e provenienza milanese, vive ormai da tempo in Toscana. Proprio la permanenza in Toscana gli offre importanti spunti di crescita artistica, pittorica e musicale. L'incontro con Giulio Iozzi (arrangiatore e produttore artistico) ne è una dimostrazione. Dal felice incontro con Giulio Iozzi nascono i brani inediti che andranno a comporre il primo album di Giuseppe Capuana “Il Sangue di Giuda” in cui si affronta il tema della vita in tutte le due sfaccettature: dalla nascita di un figlio, alla bellezza di un fiore che rappresenta la forza, alle sfide che la vita stessa ci pone. L’album “Il sangue di Giuda” uscirà il 7 novembre su etichetta Raimoon Ed. Musicali Srl.
Print

AREA765 IN CONCERTO A S.EGIDIO ALLA VIBRATA (TERAMO)

Written by erica. Posted in News/Comunicati

User Rating:  / 0
Nuova tappa del tour “Altro da fare” 2014 17 ottobre – Dejavù - Ore 22.00 – ingresso libero Gli Area 765 continuano senza soste il loro tour 2014, che in questa estate li ha visti esibirsi in numerose tappe in tutta Italia. Il prossimo venerdì 17 ottobre saranno in concerto al Dejavù di S. Egidio alla Vibrata (Teramo), (Via Vittorio Veneto, 38/40 – ore 22:00 – ingresso libero), per presentare brani tratti dalla loro ultima produzione discografica, “Altro da fare”, ulteriore tappa dell’omonimo tour che lo scorso 27 settembre li ha visti esibirsi come ospiti all’interno della programmazione della BiennaleMArteLive. Il nuovo disco è stato pubblicato lo scorso 22 maggio e presentato ufficialmente il 24 maggio al Circolo degli Artisti di Roma: 18 brani (tra cui due inediti, l’omonima titletrack e “L’ultimo tango”) che ripropongono in una nuova veste sonora brani divenuti dei classici nel repertorio della band laziale. Un disco che nasce soprattutto dalla voglia di regalare ai fan un nuovo modo di ascoltare e vivere i brani dandogli la possibilità di coglierne l'intimo valore a partire dal testo. In alcuni casi le canzoni sono state stravolte rispetto alla versione originale al punto da suonare come nuove, pur mantenendo lo stesso testo e la stessa linea melodica. In questo modo si è assistito ad una vera e propria riscoperta di brani che si sono svestiti del loro originario timbro folk assumendo una personalità più attuale e in linea con lo stile degli Area765. L’uscita del disco è stata anticipata dalla pubblicazione, il 14 aprile, del videoclip del primo singolo, “Altro da fare”, realizzato con un cartoon opera di Federica Latteri della Scuola Romana dei Fumetti. Biografia Gli Area765 nascono nel 2011 in seguito allo scioglimento dei Ratti della Sabina da cui prendono l’esperienza storica di un progetto musicale che dal 1996 al 2010, partendo dalla piccola provincia di Rieti, ha saputo imporsi sulla scena musicale italiana con passi misurati e regolari che si traducono in 6 album in studio e oltre 700 concerti in un tour senza soluzione di continuità sui palchi di tutta Italia, piazze gremite e locali spesso sold out. A maggio 2011 c’è stata la presentazione al pubblico del progetto Area765 con un doppio live al Jailbreak di Roma, prima tappa di "Salto Nel Vuoto", il tour 2011 (conclusosi nel dicembre dello stesso anno, durante il quale è stato riproposto il repertorio dei Ratti della Sabina rivisto in chiave rock oltre alla proposizione di alcuni brani inediti). A Maggio 2012 esce "Volume Uno", primo album della band, anticipato dal singolo "Galleggiare", il cui video viene pubblicato in esclusiva sulla Home Page del sito XL-REPUBBLICA, a cui ha fatto seguito il "Volume uno" Tour 2012. A gennaio 2013 esce “KANT vs DYLAN DOG”, secondo singolo estratto da “Volume uno”, che per la promozione del video si avvale della piattaforma Musicreleaser.it (primo gruppo in Italia ad usufruire di questa piattaforma per il marketing digitale e social). Nei live vivono una buona parte di quei brani che hanno contribuito alla storia e al successo dei Ratti della Sabina: “Chi arriva prima aspetta”, “Accorda e canta”, “Tra la Luna e la tua Schiena” e "Galleggiare” e "Kant VS Dylan Dog" primi due singoli tratti da Volume Uno. Il 22 maggio è uscito “Altro da Fare” (in esclusiva streaming su FanPage), il loro nuovo disco, questa volta unplugged, modalità già proposta e accolta con successo durante la lunga tournée 2013: il progetto, oltre a degli inediti, prevede una rivisitazione di brani provenienti da “Volume 1” e anche i maggiori successi della stagione Ratti della Sabina. Il debutto in versione unplugged è stato anticipato dall’uscita dell’omonimo singolo-videoclip, pubblicato il 14 aprile, mentre il 24 maggio ci sarà il concerto di presentazione presso il Circolo degli Artisti di Roma. Dicono di “Altro da fare” Il Fatto Quotidiano – Diletta Parlangeli «La versione unplugged dona nuova linfa, esaltando la matrice folk dei brani. Alcune derive di classico cantautorato gettano qualche ombra sulla libido musicale, ma un sapiente posizionamento degli archi rende sensuali molti brani. […] Preferite: “Sarà per questo”, “Galleggiare”. Consiglio: vederli live» Internazionale – Pier Andrea Canei «Tra la luna e la tua schiena. È una canzone semplicemente bella, questa ballata in due diverse versioni acustiche (una con tempo dimezzato e senza ukulele) di quel che resta dei Ratti della Sabina nell’album unplugged Altro da fare» L’Espresso - “Nemo Rock in Patria” – Giuliano Girlando «Il disco è bello da ascoltare e fresco, frutto di un bel lavoro in studio ci racconta un po’ l’avventura di questa band che di piazze e città se ne è fatte un bel po’ in giro per il centro Italia e non solo» Pagina99 – Saverio Caruso «Combat folk dalle terre della sabina laziale, è questo il succo della musica degli Area765 […] Canzoni a volte stravolte rispetto alla versione originale al punto da suonare come nuove, pur mantenendo la medesima scrittura e la linea melodica» Rockit – Giuseppe Catani «Un unplugged, come si diceva un tempo, suonato con l’obiettivo di rivisitare vecchie canzoni, stravolgerle il giusto, […] fornire loro nuova linfa. Operazione riuscita, grazie alla voce sicura di Stefano Fiori, alla delicatezza degli arrangiamenti, alle melodie che ogni tanto regalano sapienti arpeggi acustici, spruzzate di mondi lontani, ballate e ambizioni cantautorali. Un bel modo per rimettersi in gioco e disegnare quel che verrà» ExitWell – Valentina Mariani «Dopo l’esperienza di un tour in acustico, il gruppo ha deciso di provare a far rivivere le stesse atmosfere notoriamente “intime” dei set unplugged anche nella registrazione. Il risultato è un compendio del loro percorso attraverso brani ripescati dal precedente album Volume I e dalla precedente “vita”» MArtePress
Print

AREA765 IN CONCERTO A S.GIACOMO DEGLI SCHIAVONI (CAMPOBASSO)

Written by erica. Posted in News/Comunicati

User Rating:  / 0
Nuova tappa del tour “Altro da fare” 2014 18 ottobre – Bobby’s Live Bar - Ore 22.00 – ingresso libero Gli Area 765 continuano senza soste il loro tour 2014, che in questa estate li ha visti esibirsi in numerose tappe in tutta Italia. Il prossimo sabato 18 ottobre saranno in concerto al Bobby’s Live Bar di S. Giacomo degli Schiavoni (Cb), (C.so Umberto I – ore 22:00 – ingresso libero), per presentare brani tratti dalla loro ultima produzione discografica, “Altro da fare”, ulteriore tappa dell’omonimo tour che lo scorso 27 settembre li ha visti esibirsi come ospiti all’interno della programmazione della BiennaleMArteLive. Il nuovo disco è stato pubblicato lo scorso 22 maggio e presentato ufficialmente il 24 maggio al Circolo degli Artisti di Roma: 18 brani (tra cui due inediti, l’omonima titletrack e “L’ultimo tango”) che ripropongono in una nuova veste sonora brani divenuti dei classici nel repertorio della band laziale. Un disco che nasce soprattutto dalla voglia di regalare ai fan un nuovo modo di ascoltare e vivere i brani dandogli la possibilità di coglierne l'intimo valore a partire dal testo. In alcuni casi le canzoni sono state stravolte rispetto alla versione originale al punto da suonare come nuove, pur mantenendo lo stesso testo e la stessa linea melodica. In questo modo si è assistito ad una vera e propria riscoperta di brani che si sono svestiti del loro originario timbro folk assumendo una personalità più attuale e in linea con lo stile degli Area765. L’uscita del disco è stata anticipata dalla pubblicazione, il 14 aprile, del videoclip del primo singolo, “Altro da fare”, realizzato con un cartoon opera di Federica Latteri della Scuola Romana dei Fumetti. Biografia Gli Area765 nascono nel 2011 in seguito allo scioglimento dei Ratti della Sabina da cui prendono l’esperienza storica di un progetto musicale che dal 1996 al 2010, partendo dalla piccola provincia di Rieti, ha saputo imporsi sulla scena musicale italiana con passi misurati e regolari che si traducono in 6 album in studio e oltre 700 concerti in un tour senza soluzione di continuità sui palchi di tutta Italia, piazze gremite e locali spesso sold out. A maggio 2011 c’è stata la presentazione al pubblico del progetto Area765 con un doppio live al Jailbreak di Roma, prima tappa di "Salto Nel Vuoto", il tour 2011 (conclusosi nel dicembre dello stesso anno, durante il quale è stato riproposto il repertorio dei Ratti della Sabina rivisto in chiave rock oltre alla proposizione di alcuni brani inediti). A Maggio 2012 esce "Volume Uno", primo album della band, anticipato dal singolo "Galleggiare", il cui video viene pubblicato in esclusiva sulla Home Page del sito XL-REPUBBLICA, a cui ha fatto seguito il "Volume uno" Tour 2012. A gennaio 2013 esce “KANT vs DYLAN DOG”, secondo singolo estratto da “Volume uno”, che per la promozione del video si avvale della piattaforma Musicreleaser.it (primo gruppo in Italia ad usufruire di questa piattaforma per il marketing digitale e social). Nei live vivono una buona parte di quei brani che hanno contribuito alla storia e al successo dei Ratti della Sabina: “Chi arriva prima aspetta”, “Accorda e canta”, “Tra la Luna e la tua Schiena” e "Galleggiare” e "Kant VS Dylan Dog" primi due singoli tratti da Volume Uno. Il 22 maggio è uscito “Altro da Fare” (in esclusiva streaming su FanPage), il loro nuovo disco, questa volta unplugged, modalità già proposta e accolta con successo durante la lunga tournée 2013: il progetto, oltre a degli inediti, prevede una rivisitazione di brani provenienti da “Volume 1” e anche i maggiori successi della stagione Ratti della Sabina. Il debutto in versione unplugged è stato anticipato dall’uscita dell’omonimo singolo-videoclip, pubblicato il 14 aprile, mentre il 24 maggio ci sarà il concerto di presentazione presso il Circolo degli Artisti di Roma. Dicono di “Altro da fare” Il Fatto Quotidiano – Diletta Parlangeli «La versione unplugged dona nuova linfa, esaltando la matrice folk dei brani. Alcune derive di classico cantautorato gettano qualche ombra sulla libido musicale, ma un sapiente posizionamento degli archi rende sensuali molti brani. […] Preferite: “Sarà per questo”, “Galleggiare”. Consiglio: vederli live» Internazionale – Pier Andrea Canei «Tra la luna e la tua schiena. È una canzone semplicemente bella, questa ballata in due diverse versioni acustiche (una con tempo dimezzato e senza ukulele) di quel che resta dei Ratti della Sabina nell’album unplugged Altro da fare» L’Espresso - “Nemo Rock in Patria” – Giuliano Girlando «Il disco è bello da ascoltare e fresco, frutto di un bel lavoro in studio ci racconta un po’ l’avventura di questa band che di piazze e città se ne è fatte un bel po’ in giro per il centro Italia e non solo» Pagina99 – Saverio Caruso «Combat folk dalle terre della sabina laziale, è questo il succo della musica degli Area765 […] Canzoni a volte stravolte rispetto alla versione originale al punto da suonare come nuove, pur mantenendo la medesima scrittura e la linea melodica» Rockit – Giuseppe Catani «Un unplugged, come si diceva un tempo, suonato con l’obiettivo di rivisitare vecchie canzoni, stravolgerle il giusto, […] fornire loro nuova linfa. Operazione riuscita, grazie alla voce sicura di Stefano Fiori, alla delicatezza degli arrangiamenti, alle melodie che ogni tanto regalano sapienti arpeggi acustici, spruzzate di mondi lontani, ballate e ambizioni cantautorali. Un bel modo per rimettersi in gioco e disegnare quel che verrà» ExitWell – Valentina Mariani «Dopo l’esperienza di un tour in acustico, il gruppo ha deciso di provare a far rivivere le stesse atmosfere notoriamente “intime” dei set unplugged anche nella registrazione. Il risultato è un compendio del loro percorso attraverso brani ripescati dal precedente album Volume I e dalla precedente “vita”» MArtePress