COMUNICAZIONE: Non inviate comunicati via email (anche perchè è disattivata... momentaneamente) perchè nessuno li pubblicherà per voi. Se volete pubblicare dei contenuti su questo sito registratevi seguendo l'apposita procedura. Ognuno può pubblicare i propri contenuti ma attenzione a cosa pubblicate e come (non mettete immagini troppo grosse). Gli account che creano problemi saranno rimossi.

Vi chiediamo anche di fare attenzione a come si presenta una news. L'occhio vuole la sua parte... Aggiungete il leggi tutto.

 

Stampa

Oscar Nini in radio con il suo primo singolo “La mia vertigine”

Scritto da 45645646. Posted in News/Comunicati

Valutazione attuale:  / 0
Oscar Nini (cantautore di Cecina classe 1982) fa il suo esordio con il singolo “La Mia Vertigine”, un brano che respira atmosfere rockeggianti in un contesto di squisito pop. Un linguaggio sonico contagioso e un piglio trascinante che fanno da cornice ad una storia che ogni uomo sperimenta durante la propria esistenza: trovarsi di fronte ad una scelta senza farsi annullare dalla stessa. La penna di Nini ci suggerisce, con freschezza e senza fronzoli, quanto sia importante affrontare la vertigine a testa alta, con vivacità e dimestichezza. Un brano godibile e sincero, un piccolo angolo di vita che va respirato a pieni polmoni. Oscar Nini nato a Cecina il 3 Aprile 1982 , cresce a Castiglioncello, famosa località marittima della Toscana. Da sempre, ovunque vada, porta con se nel cuore e negli occhi la bellezza di quei paesaggi e i colori di quel mare. La sua voglia di cantare comincia in tenera età nel sogno di idoli quali Sting, Freddy Mercury e Jeff Buckley. Ad accompagnare i momenti più importanti della sua vita c’era comunque la musica che, anno dopo anno, diventava non solo un desiderio ma una vera e propria esigenza. Quindi dopo essersi dedicato per tanti anni allo sport (altra sua grande passione), decide di studiare canto lirico con il Mo. Delfo Menicucci (docente al Verdi di Milano) e qualche tempo dopo teoria musicale e canto moderno al Modern Music Institute di La Spezia. Nel frattempo comincia a cantare con diverse band, cimentandosi in vari generi musicali alla ricerca di una dimensione musicale propria. Nel 2007 la musica lo porta davanti al suo primo incontro importante, col maestro Lucio Dalla, grazie al quale si avvicina al teatro. Dopo tournée teatrali in varie opere musicali non solo italiane, nel 2011 arriva il suo secondo incontro importante con il maestro Riccardo Cocciante, che lo porta a raccogliere la sfida Notre Dame de Paris, una storia che ha fatto sognare milioni di persone, facendosi interprete per ben due anni di quel sogno e cantando le meravigliose melodie della più famosa Opera popolare. Nel 2013 arriva la sua prima esperienza davanti ad una cinepresa come protagonista maschile nella pellicola “L’attimo di vento” di N. Sorcinelli che partecipa con successo a vari festival internazionali. Il richiamo della musica live in tutti questi anni si fa sempre più forte cosicché Oscar nel 2014 accetta la proposta di diventare frontman dei New Horizons. Questo ritorno alle origini fa crescere in lui la voglia di prendere la penna in mano e raccontare il suo viaggio nella musica, nasce così “La mia Vertigine”.
Stampa

Renato Franchi & Orchestrina del Suonatore Jones presentano il nuovo album “Finestre”

Scritto da 4564656. Posted in News/Comunicati

Valutazione attuale:  / 0
Renato Franchi & Orchestrina del Suonatore Jones presentano il nuovo album "Finestre" (Latlantide - 22 aprile 2016) con dodici tracce che entrano nell’ anima e accarezzano il cuore, 12 occhi alla stessa “finestra” ma ognuno vede una cosa diversa; chitarre elettriche, acustiche, basso, pianoforte, hammond organ, tappeti sonori e moog, drumming energici e sognanti che corrono veloci sui sentieri tracciati da band, artisti e autori come Massimo Bubola, Fabrizio e Cristiano De Andrè, The Gang, De Gregori, Fossati, Tenco, Bertoli, Dylan, The Beatles, Rolling Stones, Battiato, Tom Petty, The Band e tanti altri amici e sognatori, sono gli ingredienti del mix sonoro delle 12 canzoni di “Finestre”. Renato Franchi & l’Orchestrina del Suonatore Jones nel 15°anno di vita, fatto di viaggi, concerti, palchi, strada, polvere e canzoni, realizzano “Finestre” un album vibrante di forte impatto con sonorità rock / blues d’autore che vestono dieci brani originali con liriche e musiche scritte da Renato Franchi e arrangiate dai musicisti della band e altri due brani in omaggio alla cultura popolare e alla canzone d’autore . Un album di musica suoni e racconti, sospesi tra sogno, fantasia, realtà, storie di rabbia e d'amore, di fatica e di guerra, di vissuto quotidiano e personale, che viaggiano e volano come usignoli che cantano nel vento del grande cielo della canzone d'autore italiana e internazionale. Il sound dei 12 brani vive dei forti richiami degli amori musicali della band , nelle canzoni emergono atmosfere Beatlesiane, il sound rock all’Americana, soul & rhythm and blues, il profumo e le melodie della cultura popolare, il tutto sapientemente dosato nella trama di un’ accattivante miscela di sonorità folk/ rock blues marchio di fabbrica dell’Orchestrina del Suonatore Jones. La Band Renato Franchi - Voce & Chitarre Marta Franchi - Tin Whistle, Flauti & Cori Viky Ferrara - Batteria & Cori Gianni Colombo - Organo Hammond, Pianoforte, Keyboards Roberto D'Amico - Basso Elettrico Jose Carboni - Chitarre Elettriche, Slide Guitar, Mandolino Tracking List Album “FILASTROCCHE SCRITTE PER STRADA”: RENATO FRANCHI & ORCHESTRINA DEL SUONATORE JONES: 1. FINESTRE (Franchi Renato) 2. CAMPI DI FRAGOLE (Franchi Renato) 3. BAMBINI (Silvestri Umberto - Franchi Renato) 4. RUMORE DI FONDO (Franchi Renato) 5. NON AVERE PAURA DEL BUIO (Franchi Renato - Giusti Mariangela) 6. I PASSI NEL MATTINO (Franchi Renato) 7. NOI X (Franchi Renato) 8. LENZUOLA BIANCHE (Franchi Renato) 9. TRINCEA (Franchi Renato) 10. GIORNI CANTATI (Franchi Renato) 11. TA PUM (Tradizionale) 12. TRASTEVERINA (Castelnuovo Mario)
Stampa

Sulle Mie Gambe il nuovo disco di MR. Dailom

Scritto da 56454545. Posted in News/Comunicati

Valutazione attuale:  / 0
Esce "Sulle mie gambe" (Latlantide - 22 aprile 2016), il primo album ufficiale dell' artista Varesino MR. Dailom, anticipato dall'omonimo singolo, l'album “Sulle mie gambe” sintetizza la storia e la personalità dell'artista, un percorso fatto di sacrifici, allenamenti, dedizione e passione, lo studio di una cultura e la continua ricerca dell'Io, l'essere dominati dalla forza e dalla passione, la riflessione e l'istintività. Un disco che fin dalla copertina (in cui Mr. Dailom viene fiancheggiato da una donna e da una tigre bianca) si muove su uno spaccato in cui emerge il lato vorace dell'artista e il lato più passionale, la tigre, in posizione d'attesa e rilassata, rappresenta la parte dell'anima feroce sempre pronta ad esplodere con rabbia e potenza, un istinto che trova sfogo e tranquillità nella musica. Questo lato della personalità é presente anche nelle strumentali più elettroniche e adatte al club, nelle melodie più crude e hardcore che completano i brani autocelebrativi, riscatti personali, scelte prese e orientati ad opinioni dirette sulla scena e l'HipHop. La ragazza, simbolo della passione e dell'amore, rappresenta la parte di anima più riflessiva e sentimentale, legata a brani con un sound tipico dell'HipHop e temi che trattano esperienze personali, molto forte in questo caso il continuo omaggio che l'artista offre alla sua città, Varese, non mancano inoltre riferimenti sociali o politici e canzoni impegnate. “Sulle mia gambe”, registrato al Touchdown Studio della Stainz Music a Besozzo, Varese e post-prodotto al PressRewind Studio da Bassi Maestro, é stato arrangiato da alcuni fra i produttori più promettenti della scena come Retraz, Polezsky e Tone de Palma e da alcuni veterani come Michel, Dj C.I, Apoc e Mr Paul, creando un'omogeneità di stili, che valorizza in maniera evidente un prodotto eterogeneo e variegato. Il risultato é quello di un album completo e adatto a un pubblico davvero amplio, “Sulle mie gambe” é un album che, attraverso il messaggio del credere in se stessi, restituisce stimoli e input per lottare nel cercare di realizzare i propri sogni, un viaggio personale e biografico dell'Artista, capace di essere specchio di tantissimi giovani che vivono il mondo della Musica oggi. Tracking List Album "SULLE MIE GAMBE" MR DAILOM: 1. SULLE MIE GAMBE (Di Bartolomeo Davide) 2. SEI BRAVO (Di Bartolomeo Davide) 3. RAP CAPO (Di Bartolomeo Davide) 4. FUORI CONTROLLO (Di Bartolomeo Davide) 5. MAZZE DA BASEBALL (Di Bartolomeo Davide) 6. CALIBRO 9 (Di Bartolomeo Davide) 7. CAMPIONE feat. Y.SOPRANO (Di Bartolomeo Davide) 8. LA VERITA' (Di Bartolomeo Davide) 9. VARESE feat. DJ RUBHERTZ (Di Bartolomeo Davide) 10. DIMMI DI SI (Di Bartolomeo Davide) 11. SOGNARE feat. Y.SOPRANO (Di Bartolomeo Davide) 12. BOMBE (Di Bartolomeo Davide) 13. FREDDO (Di Bartolomeo Davide)
Stampa

Ruly Rodriguez & Sapienza presentano Mama in tutte le radio dal 04 maggio

Scritto da dario. Posted in News/Comunicati

Valutazione attuale:  / 0
Tornano a ritmo di raggaeton gli artisti rivelazione della hit mondiale Tacatà: Ruly Rodriguez & Sapienza. Dopo aver messo da parte il progetto Tacabrò per intraprendere carriere da solisti, Ruly Rodriguez e Sapienza presentano il loro nuovo singolo dal ritmo estivo e dal sapore latino: “MAMA” è il titolo del nuovo brano che andrà in rotazione radiofonica a partire dal 4 maggio e sarà disponibile in tutti gli stores digitali su etichetta Saifam.  A tre anni dalla hit mondiale “Tacatà” che nel 2012 ha portato Ruly Rodriguez e Sapienza con i Tacabrò a girare il mondo, alla conquista delle oltre 200 milioni di visualizzazioni che fanno bella mostra sul canale ufficiale della canzone, il duo Ruly R. & Sapienza ha incassato un altro successo rilasciando nel 2015 il brano “Asere K Bola", trasmesso dalle radio di Miami e divenuto anche colonna sonora del promo della prestigiosa e omonima Agenzia Fashion di Miami intitolata proprio Asere K Bola. Dopo aver conquistato Miami, Ruly Rodriguez & Sapienza puntano al pubblico europeo con “Mama”, così come sottolinea il cantante cubano del duo, Ruly Rodriguez: "Abbiamo pensato di lanciare un brano raggaeton come Mama perchè questo è il ritmo musicale che sta conquistando tutto il mondo. Il testo della nostra canzone è un vero e proprio inno all’amore che si prepara a riaccendere il calore dell'estate con  danze sensuali e sfrenato desiderio”.  La musica di "Mama" è stata composta dal dj/ producer Sapienza, affermatosi già da anni come brillante dj reggaeton, capace di concorrere con i più grandi artisti latini del passato e del presente. L'estate 2016 ha già in serbo per i due artisti un calendario ricco di concerti  live ospitati dai più esclusivi club europei e chissà che non possano riservare al grande pubblico la sorpresa di continuare a collaborare insieme fino alla prossima hit mondiale. Intanto il ritmo di "Mama" suona già come un tormentone: l'estate 2016 è già segnata dal ritorno in grande stile di Ruly Rodriguez e Sapienza. In occasione della data di uscita di oggi su Itunes Dm Management è lieta di presentare il videoclip ufficiale del brano musicale "Mama" girato tra San Francisco e Catania con la regia di Filippo Arlotta. Le riprese del videoclip sono state ospitate dal noto locale catanese Skyfall, al video hanno preso parte anche i croupier della scuola International Croupier Courses di Catania, i due artisti hanno indossato occhiali del brand made in Sicily SwitchOn.
Stampa

E’ l’HANGAR di Civitavecchia il nuovo “attracco” degli UMMO .

Scritto da GIULIO. Posted in News/Comunicati

Valutazione attuale:  / 0
Sabato 30 aprile sul palco dell’Hangar di Civitavecchia una nuova data del tour della Rock Band del momento. Continua il Manicomio Tour. dopo il successo di Milano, Genova , Montesilvano e Foggia ecco l’approdo sul litorale laziale. L’HANGAR , il nuovo e bellissimo locale di Civitavecchia, sarà per una sera la pista d’atterraggio del gruppo che sta ottenendo importanti riscontri con uno show live coinvolgente , accattivante e pieno di sorprese . Cris Romanelli (Voce e tastiere) Gregory Coniglio (Basso), Federico Di Simone (Batteria) e Davide Colleluori (Chitarra) sono ancora una volta pronti a stupire il pubblico con la loro forza magnetica. Nel difficile mondo della musica indipendente gli UMMO stanno conquistando spazi e consensi portando un messaggio di solidarietà ed un impegno reale di sensibilizzazione sui valori della musica libera e sulla possibilità di realizzare un sogno . La musica è di tutti e non va permesso a nessuno di catalogarla e discriminarla. Gli UMMO nascono dalla fusione di musicisti provenienti da varie aree , Metal, Rock, Pop e addirittura Classica, ma la loro unione da vita ad un sound particolare e definito addirittura folle da parte di qualche critico che li ha incontrati sulla sua strada . Pubblicano il loro primo album dall’omonimo titolo lo scorso anno con Cramps Music e distribuito da Edel Italia (già in ristampa). “Destino” , “Malinconia” e “Sindrome” sono i tre singoli estratti che in radio ottengono degli ottimi riscontri Il singolo “Malinconia” diventa anche un Videoclip molto particolare, per la regia di Giovanni Bufalini che in poco tempo raggiunge oltre 40.000 visualizzazioni su YouTube . Attualmente sono impegnati in un secondo live promo dal titolo Manicomio Tour 2016 che li ha visti partire lo scorso gennaio dal mitico Rock’n Roll di Milano e che continua a proporli in vari club Italiani . Nella cornice dell’Hangar di Civitavecchia apriranno il concerto degli UMMO i Roadhouse Crow, gruppo del panorama retro rock italiano. Info HANGAR Via Siligato (zona industriale) Civitavecchia (Rm) 331-5842723- 0766-037282 https://www.facebook.com/pages/Hangar-Civitavecchia/1125210524179729
Stampa

MARTELABEL FEST – L’arte che suona NOBRAINO, DELLERA, GIANLUCA DE RUBERTIS, UNA

Scritto da erica. Posted in News/Comunicati

Valutazione attuale:  / 0
Ad Ortona (Ch) la versione live 3.0 di MArteLabel, #etichettaeclettica che presenta in un unico spettacolo il meglio del roster 2 maggio – Piazza della Repubblica – inizio dalle ore 20:00 – ingresso gratuito Riparte con un nuovo appuntamento il MArteLabel Fest, l’evento live con il meglio della musica targata MArteLabel: il prossimo 2 maggio, presso Piazza della Repubblica di Ortona (Ch), saliranno sul palco alcuni tra i rappresentanti più significativi della scena indipendente nostrana. L’istrionismo e la sferzante ironia di Lorenzo Kruger e dei Nobraino, la pulsante anima rock ‘n’ roll di Dellera (Afterhours) in un’esibizione a stretto gomito con la classe e l’eleganza cantautorale di Gianluca De Rubertis (Il Genio), la grinta e la delicatezza stilistica di UNA. A partire dalle ore 20:00 e fino alla mezzanotte e con ingresso libero, il pubblico assisterà ad uno spettacolo che fin dal 2013 (anno di nascita di questo format) ha portato nelle piazze e nei migliori live club di tutta Italia l’Arte che suona, la musica dell’etichetta eclettica 3.0, MArteLabel. MArteLabel Fest è il festival itinierante che coinvolge le band del roster MArteLabel, una grande festa all’insegna dell’ecletticità nella musica che MArteLabel conta di replicare in tutta Italia durante il 2016. MArteLabel Fest non è un semplice format ma un’idea innovativa ed eclettica di intendere il live.
Stampa

Siruan, il nuovo album Gocce spezzettato e disseminato nel web

Scritto da Luca Bramanti. Posted in News/Comunicati

Valutazione attuale:  / 0
Gocce è il titolo del nuovo lavoro di Siruan, nome d'arte del musicista bellunese Matteo Gracis. Gocce non si potrà comprare, non si potrà scaricare per intero, non si potrà ascoltare in concerto e non è dato conoscerne la tracklist. Le sette tracce di cui è composto saranno sparse in giro per il web, ospitate su varie piattaforme, siti, blog e portali rilasciando una traccia al mese da aprile fino a ottobre 2016. Dopo due album ufficiali, uno street album e un ep, il musicista ha deciso di buttarsi a capofitto in questo esperimento curioso e anticomunicativo. Un gioco-sfida lanciato al pubblico, solo quello realmente interessato alla sua musica, che dovrà seguire la tracce sui canali social di Siruan e andare a cercare nel web le tracce di Gocce. Siruan oltre a non esibirsi dal vivo, ha deciso per questo album, di non comparire nemmeno in video e in foto. I sette brani saranno comunque accompagnati da sette videoclip, con svariati soggetti, ma, sempre senza la sua figura in video. Un progetto così estremo e pretenzioso non poteva essere da meno anche sul fronte musicale: "Ho campionato The Cinematic Orchestra, Yann Tiersen, Odesza, Lindsey Stirling, Wim Mertens, Yanni e Shantam -spiega Siruan-. Il risultato? Mi è sfuggito di mano, le canzoni hanno seguito la loro strada".Gocce Un progetto anti-radiofonico, anti-discografico e volutamente incommerciabile. Musica fine a se stessa, che non ha alcuna ambizione se non quella di soddisfare le istanze dell'artista, che la definisce: "Un'interpretazione poetica su strumentali di musica classica moderna". Un netto scatto considerando che Siruan, ha frequentato attivamente il mondo del rap con collaborazioni di artisti di rilevo come Inoki o Caneda, ma, non si è fatto mancare nemmeno un duetto con Eugenio Finardi nel 2015. Il primo brano che sarà rilasciato sul web s'intitola Immenso, disponibile da aprile. Di questo brano Siruan ha firmato anche la regia. Musica e testi sono nati sulla scia dei video. "Ho cominciato a riperdere varie scene, assemblando scorci e azioni, da li mi sono ispirato per la scrittura dei testi e per la combinazione delle musiche ".
Stampa

Uscito il singolo “E' già domani” di Zuli

Scritto da Enrico Richetti. Posted in News/Comunicati

Valutazione attuale:  / 1
Esce oggi il nuovo singolo del cantautore torinese Zuli, sotto le insegne dell’etichetta A&A Recordings Publishing. È disponibile da oggi nei principali digital store - in contemporanea con il videoclip – il nuovo singolo di Zuli, intitolato “E' già domani”. Il brano La produzione musicale del brano è del musicista Matteo Cancedda, mentre la produzione è di Andrea Casamento, patron della label A&A Recordings Publishing. “E' già domani” segna il ritorno di Zuli, cantautore molto attento alle tematiche sociali e giovanili, noto per il suo stile “urban” che unisce le melodie del reggae con quelle della musica black e hip hop. Il singolo in uscita oggi propone un sound più pop, con una musicalità penetrante e un messaggio potente, come nello stile del cantautore. È infatti la “rivalsa sociale” il tema portante del brano, attraverso il quale Zuli desidera esortare l'ascoltatore alla ricerca di "se stesso", attraverso tutto ciò che ci ricorda, valutando l'importanza e il vero valore delle cose. Zuli parla così del testo:«Il legame dell'uomo con la terra, la voglia di riscoprire una vita che vede le proprie grandezze nella semplicità e nella forza di continuare a sognare, il segreto che può permettere a tutti noi di sentirci tutti uguali di fronte alla nostra umanità costruendo consapevolmente oggi, ciò che ci aspetterà in futuro...e' già domani». Il videoclip Il videoclip è stato girato da Alex Caroppi, già al lavoro per Africa Unite e Subsonica. Girato nella zona delle Langhe, nella provincia di Asti, Piemonte, terre di vino e di tradizioni che si tramandano da sempre, Zuli appare in un contesto che lo vede anche protagonista come lavoratore. La scelta di queste zone durante il periodo della vendemmia, vuole essere un messaggio chiaro sull'importanza e l'amore verso la semplicità ( la terra/la vigna), che viene corrisposta, dopo la fatica, con i propri frutti e la propria ricchezza (il vino). Per questo motivo il brano e il video sono stati scelti dalla redazione del Comune di Castagnole Lanze (AT) come Colonna sonora della trentottesima “Festa della Barbera” edizione 2016, che si svolgerà dal 28 aprile al primo maggio. Di seguito i link: Videoclip: https://www.youtube.com/watch?v=elM_cuyqSvY&feature=youtu.be Digital store: https://itunes.apple.com/it/album/e-gia-domani-single/id1107899983 undefined
Stampa

MArteLive: nuove opportunità per gli artisti emergenti

Scritto da erica. Posted in News/Comunicati

Valutazione attuale:  / 0
Sei un artista e non riesci ad emergere come vorresti? Vuoi esporre le tue opere o esibirti con le tue performance per far conoscere a tutti la tua arte? Prendi la tua Arte e portala su MArte! MArteLive sta cercando te! Sono online i bandi per iscriversi al Concorso Multiartistico Nazionale MArteLive e dare alla propria arte l’occasione unica di avere finalmente il riconoscimento che merita. Grazie alla sua formula multi-disciplinare che trova spazio nelle 16 sezioni artistiche previste dal concorso, MArteLive è un festival capace di porsi come un’importante vetrina di lancio per i giovani artisti emergenti, offrendogli la possibilità di esporre le proprie opere o esibirsi con le proprie performance in location selezionate, entrando in contatto con addetti ai lavori e professionisti del settore. L’obiettivo di MArteLive è infatti quello di scoprire e mettere in luce nuovi talenti, favorire i giovani artisti emergenti nelle più svariate discipline e promuoverne il lavoro sulla scena artistica contemporanea nazionale. Con gli oltre 100 PREMI assegnati all’ultima Biennale MArteLive e distribuiti tra le 16 sezioni in gara, MArteLive è oggi in Italia il concorso che senza dubbio premia di più e insieme un’opportunità irripetibile per farsi notare nel grande magma del panorama culturale. (Per consultare l’elenco aggiornato dei premi in palio visita il sito ufficiale del concorso www.marteawards.it o quello ufficiale della manifestazione realizzata a settembre 2014 www.labiennale.eu). Il concorso è aperto a giovani artisti di un’età compresa tra i 18 e 39 anni: chi si iscrive subito potrebbe essere selezionato fin da adesso per esporre le proprie opere o esibirsi con le proprie performance durante i nostri eventi organizzati in location selezionate dallo staff MArteLive. Regolamento e Bandi di Concorso su www.concorso.martelive.it. – COSA ASPETTI A MANDARCI LE TUE OPERE? Il concorso artistico nazionale MArteLive è un festival-concorso le cui selezioni si tengono su tutto il territorio nazionale. Per partecipare è sufficiente collegarsi al sito www.marteawards.it e compilare il form d’iscrizione online corrispondente alla sezione artistica desiderata, fra le 16 che animano il festival (musica, teatro, danza, cinema, videoclip, deejing live, veejing live, letteratura, artecircense, street art, pittura live, fotografia, fumetto, grafica, moda&riciclo, artigianato artistico) acquistando la MArteCard che, oltre a garantire l’iscrizione alle diverse sezioni del concorso, darà diritto ad una serie di sconti e vantaggi. Le selezioni nazionali degli artisti in concorso si concluderanno il 31 Gennaio 2017, quando inizierà ufficialmente la fase finale della Biennale MArteLive 2017, che tra Dicembre 2016 e Aprile 2017 vedrà lo svolgersi delle finali regionali o di macro-area, nella formula multi-artistica che contraddistingue il festival, mentre per il Lazio sono previste due finali regionali, una a dicembre 2016 e l’altra ad aprile 2017. I vincitori delle singole finali regionali o di macro-area approderanno alla finale nazionale, Biennale MArteLive, che si terrà a Roma a Settembre 2017. – MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE: 1. Leggi attentamente il REGOLAMENTO (http://concorso.martelive.it/regolamento) 2. Scarica il bando della sezione o delle sezioni cui vuoi partecipare 3. Compila il form di iscrizione relativo alla sezione o alle sezioni scelte. 4. Entra in possesso della tessera associativa MArteCard che, oltre a garantire l’iscrizione a più sezioni del concorso, darà diritto ad una serie di sconti agevolazioni legate ad eventi artistici e culturali in tutta Italia. Regolamento e singoli di Bandi di Concorso su www.marteawards.it Per Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. {SCHEDA 1 – BIENNALE MARTELIVE 2014} La Biennale MArteLive 2014 ha registrato oltre 30.000 presenze e selezionato più di 900 artisti in tutta Italia tra gli oltre 2000 iscritti al concorso, riunendo pubblico, media e artisti per una 6 giorni (23/28 settembre) celebrativa dell’Arte a 360 gradi, un Evento che ha visto succedersi centinaia di spettacoli fra concerti, performance di teatro, danza e circo contemporaneo, mostre di pittura, fotografia, fumetto, illustrazione, proiezioni, installazioni, reading, street-art, video-mapping, ospitati in diverse 40 location distribuite negli 8 comuni coinvolti nel territorio regionale del Lazio (oltre Roma, Frosinone, Civitavecchia, Cassino, Roviano, Tivoli, Carpineto Romano, Tolfa e Contigliano). Qui la RASSEGNA STAMPA http://www.martepress.eu/rassegna/rassegna-biennalemartelive-2014. Nello spazio dell’ex Mattatoio di Testaccio, dal Campo Boario a La Pelanda, dalla Factory all’area esterna del MACRO Future, ogni sera si sono esibiti circa 200 artisti affiancati da guest star nazionali e internazionali con date esclusive in Italia, come Gang of Four, storica band post punk britannica, Fanfarlo, Mogwai dj set e ancora Après La Classe, Clementino, Africa Unite, Zen Circus, Two Door Cinema Club dj set e tanti altri. Tra i guest, l’attore e autore teatrale Andrea Cosentino, la compagnia di danza coreografica Ritmi Sotterranei e in esposizione le foto di Antonio Barrella, le grandi tele di Desiderio, il video dell’irriverente Max Papeschi, gli accuratissimi ritratti dello street artist italo-olandese Jorit. MArteLive offre un’occasione unica ai giovani artisti che vogliono emergere nel contesto culturale e allo stesso tempo vivere un’esperienza indimenticabile accanto a importanti big della scena contemporanea. Gruppi prima sconosciuti quali Nobraino, Dellera, UNA (Marzia Stano), Management del Dolore Post-Operatorio, Anudo e tanti altri, sono stati scoperti e portati al successo nazionale grazie al MArteLive System e in particolare grazie a MArteLabel, l’eclettica etichetta nata dall’esperienza di MArteLive che assegna uno dei premi principali nella sezione musica, ossia un contratto di management dal valore di 20mila euro con relativo e immediato inserimento nel roster.
Stampa

Kachupa: esce il singolo Romagna Mia 2.0

Scritto da 363564. Posted in News/Comunicati

Valutazione attuale:  / 0
I Kachupa, da sempre legati alla tradizione e alla contaminazione, stavolta ci stupiscono con una versione coraggiosa del celebre brano “Romagna mia”, che ha reso Secondo Casadei famoso in tutto il mondo. Giocando con sonorità moderne, molto distanti dal liscio, e variazioni di tempo, la band riesce lo stesso a trasmettere tutto il sapore di una canzone del passato, che non smette di unire e far cantare anche oggi le piazze. Nel brano si intravede l’anima della taranta, la freschezza del balkan beat, il rap unito allo spirito rock, in un mix che rende onore all’inno romagnolo per eccellenza. Questa sfida ha fruttato una importante vittoria, decretata nell’estate 2015 dall’organizzazione del contest “Romagna mia 2.0”, in collaborazione con il MEI di Faenza e il Comune di Gatteo Mare. La band si dichiara estremamente orgogliosa di aver legato linguaggi così diversi tra loro, di aver portato ancora una volta la bandiera della tradizione a contatto con la musica indipendente, con la loro solita ironia e solarità. “L’emozione più grande legata a questo brano è stata conoscere gli eredi del grande Secondo Casadei, che inaspettatamente si sono dimostrati felicissimi di questo nostro esperimento, dimostrando che la musica ha bisogno di apertura mentale e di conoscenza delle nostre radici. Il nostro futuro ha bisogno di un grande passato.” Insieme a “Romagna mia 2.0”, nel singolo è contenuto anche il brano “Rotola e balla”, altra interessante contaminazione di taranta e musica balcanica, in pieno stile Kachupa. Il brano e’ stato realizzato grazie alla collaborazione di Moreno Conficconi e delle edizioni Casadei Sonora, da sempre attenta a rinnovare nel rapporto con le nuove generazioni, la grande musica della Terra di Romagna. “Creare sviluppo attraverso la musica è possibile – spiegano i Kachupa – Nasciamo come artisti di strada, sopra un carretto pieno di pentole e tamburi. Abbiamo girato l’Europa con uno spettacolo fiabesco e surreale. Ora saliamo sui palchi, produciamo dischi e spettacoli teatrali, scriviamo libri con la stessa intenzione: unire tradizioni lontane, cibi, profumi e colori di etnie diverse. Insieme alla nostra cantante Lidiya Koycheva, che viene dalla Bulgaria, sogniamo un’integrazione che non distrugga le differenze, in modo troppo semplice e crudele, ma le faccia convivere con orgoglio.”
Stampa

Earth Day, Attilio Fontana e Clizia Fornasier pubblicano "Terra 2", la canzone dedicata al figlio

Scritto da Luca Bramanti. Posted in News/Comunicati

Valutazione attuale:  / 0
Terra 2 è il titolo del nuovo singolo e video pubblicato in occasione della Giornata Mondiale della Terra, dalla coppia nel lavoro e nella vita Attilio Fontana e Clizia Fornasier. Clizia Fornasier (Un medico in famiglia 7, Aspirante Vedovo) attrice di origine veneta e Attilio Fontana, attore e cantante (fondatore del gruppo Ragazzi Italiani), entrambi molto seguiti dal pubblico, si sono conosciuti nel corso del fortunato programma televisivo Tale e Quale Show di Rai Uno e lì è nata la scintilla. La prova del loro amore si chiamerà Blu, perché Clizia è in attesa di un bimbo nato dalla loro relazione, e il nome non è casuale. L'emozione di diventare genitori, l'incontro tra i due è talmente profondo da aver dato vita anche a una canzone. Un brano scritto a quattro mani dagli innamorati, la cui ispirazione ha fatto volare alto la giovane coppia, molto in alto: nello spazio. Il "Blu" in cui siamo immersi, in cui il nostro pianeta casa chiamato Mondo è immerso, è il legame con una ideale Terra 2. Ispirandosi alla recente scoperta della sonda Keplero relativa a uno dei corpi celesti gemelli al nostro tra i più vicini di sempre rispetto al sistema solare, e seguendo la suggestione di un habitat che potrebbe ospitare la vita per come noi umani la conosciamo, Attilio e Clizia hanno scritto una canzone: Terra 2. Seduti su di un altro pianeta i due si immaginano in una atmosfera sospesa, "in viaggio verso un altro infinito". Un contesto da favola che sa di Saint-Exupéry e il suo Il Piccolo Principe in cui il nascituro Blu è il soggetto, seppur mai citato, ma, costantemente presente. Un pianeta simile al nostro: eppure Terra 2 assomiglia a un ideale Giardino dell'Eden, concepito per i due soli amanti, in cui in luogo del frutto del peccato risiede il frutto del loro amore. Se è vero che i pianeti danzano nello spazio sulle loro ellittiche, nel video clip di Terra 2 vige la stessa legge. Attilio Fontana & Clizia Fornasier Il regista Mattia Benetti parte dal principio copernicano, ma, non dimentica certo la poetica e il messaggio d'amore di cui sono intrisi i versi della canzone. Il gioco della simmetria tra il nostro Mondo e un pianeta gemello, trova in questo video il suo corrispettivo: il montaggio alternato tra lo sguardo innamorato di Attilio Fontana e Clizia Fornasier, si rispecchia nella coppia di ballerini Martina Nadalini e Roberto Carrozzino. I protagonisti della canzone sono statici, il movimento è tutto nelle pupille vicendevolmente connesse: la danza è nelle parole. I performer traducono nella coreografia i versi: le parole sono nella danza. C'è un equilibrio perfetto e suadente, come il bacio sotteso di labbra che si guardano per quanto sono vicine, ma non si sfiorano mai tra Attilio e Clizia.

Altri articoli...